Cercherò di essere breve. Oggi ritorna su molti blog a fare notizia il problema del video di alcuni iMac 27" che "lampeggia".

Ora, io non è che non capisco che questa situazione faccia arrabbiare (per usare un termine delicato) gli acquirenti che si sono trovati con questo bel problema. Ma non mi piace che alcuni siti arrivino a dire "aspettate gente a comprare gli iMac".

Domanda: quanti iMac pensate che siano stati consegnati in tutto?

Io non lo so, ma credo che i numeri siano parecchio superiori a 500 unità. Questo è il numero degli interventi sul forum del supporto tecnico Apple nel post dedicato al problema. Certamente non tutti quelli a cui è capitato vi hanno scritto, ma possiamo pensare che siano la maggior parte visto che questa pagina viene segnalata dovunque se ne parli. Inoltre molti interventi sono solo risposte di chi tenta di "aiutare".

Ora io non è che voglio minimizzare. Si dice (e ci credo) che prima del passaggio ad Intel i Mac avessero molti meno problemi, invece sappiamo che ormai ad ogni lancio di un nuovo computer, capita spesso che nei primi giorni vengano fuori i famosi "difetti di gioventù". Saranno i maggiori numeri o il fatto che in Cina (dove assemblano praticamene tutto) non hanno voglia di lavorare bene, ma è innegabile che qualche problema capiti.

Però aggiungo:

  1. se avete un iMac con un problema fate un reso
  2. la percentuale di rischio che avete non la posso calcolare, ma azzardo che si tratti di un 1/2%
  3. c'è un'attenzione tale sull'hardware Apple, che ad ogni singolo problema si grida allo scandalo (fateci l'abitudine)
  4. quando ho comprato il mio primo MacBook Pro sui forum venivo sconsigliato per problemi alle ventole, di rumorosità ed altro. Io me ne sono letteralmente infischiato e non ho avuto nessun problema
  5. giusto per fare numero, il mio iMac 27" non ha nessun problema?