Il settore del Desktop Publishing non lega proprio con l'open-source. Per quanto negli anni abbia cercato soluzioni alternative ai più blasonati software del settore (spaziando da Mac a Windows) non ho trovato nulla di altrettanto valido. Almeno non per l'ambito professionale e amatoriale avanzato. Non che non esistano progetti gratuiti, anzi, quelli ci sono e mi accingo a descriverveli, ma semplicemente non sono all'altezza. Come per OpenOffice: tutti mi possono dire che è esattamente come Office, ma non è vero. Certo è gratuito, è completo, è efficiente (anche se esteticamente discutibile), ma se provate a lavorarci in modo leggermente evoluto o a scambiare documenti con MS Office, iniziano i problemi (messaggio subliminale: usate iWork che è meglio). Sia chiaro, non mi sto' lamentando, d'altronde sono programmi opensource. Dico solo che in questo settore con le sole applicazioni free si fa tutto, ma non lo si fa bene e soprattutto non senza problemi. Per di più molte volte si usano applicazioni di cui non si ha veramente necessità. Ho visto gente lanciare Photoshop ed attende 2 minuti di caricamento solo per ridimensionare una immagine (cosa che si fa benissimo con Anteprima). Per questo motivo ritengo che tutti noi utenti dobbiamo renderci conto di ciò che realmente usiamo delle applicazioni (magari provando le trial) perché molto spesso esistono software altamente economici che fanno solo quello che ci serve e bene. Per questo motivo nei prossimi giorni vi presenterò due applicazioni economiche per la grafica 2d, che io uso regolarmente in sostituzione a Photoshop.

Non vorrei avervi scoraggiato! Vediamo le ottime applicazioni gratuite per la grafica, il disegno ed il desktop publishing compatibili con Snow Leopard.

Bean un editor di testi gratuito per OsX

Bean word processor semplice e gratuito
Su Mac creare un documento di testo non è un problema. Molto spesso basta il buon TextEdit, che con i suoi Rtf permette di fare un po' di tutto, oltre ad essere semplice e veloce. Ma quando c'è la necessità di preparare documenti un po' più complessi, con note a piè di pagina ed altro, serve un word processor. Tra le soluzioni commerciali abbiamo Word della suite Microsoft Office 2009 (pesante, lento, con un'interfaccia confusissima e pieno di bug) e Pages che fa parte di Apple iWork '09 (veloce e comodo, ma pur sempre a pagamento). OpenOffice (e NeoOffice) entrambi gratuiti, sono delle vere suite, che oltre al word processor hanno anche il foglio di calcolo, le presentazioni ed altro. Ed entrambi anche delle interfacce poco integrate con il Mac. Bean invece è un programmino gratuito, snello ed in italiano, che ci permette di creare buoni documenti, il tutto in perfetto stile mac. Inoltre apre e salva anche file .doc con un discreto livello di compatibilità, ottimo per documenti semplici, un po' meno per quelli complessi.
http://www.bean-osx.com

Colorate utily di estrazione del colore
Si tratta di una semplice applicazione che tira fuori le palette di colori da una immagine. È utilissimo per armonizzare documenti composti da testi e foto per evitare di usare tonalità di colore poco affini. Permette anche di salvare le palette di colori e di ottenere volendo solo quelli websafe (utile per la progettazione web). Inoltre sul sito dell'applicazione vi sono due pagine che con poche immagini (e ancor meno testo) propone una brevissima ma simpatica infarinatura di teoria e psicologia del colore.
http://www.colorate.eu/colorate/Download.html

DropFix ridimensiona al volo le immagini
Questo programma è banale quanto utile. Dopo averlo lanciato si può specificare una dimensione target per le immagini (in percentuale o pixel) ed il formato di uscita. A questo punto basta trascinare una immagine sulla sua icona nel dock per ridimensionarla in un lampo. Veramente semplice da usare e molto comodo nel caso dobbiamo pubblicare continuamente contenuti che non debbano superare una data dimensione. Oppure per ridimensionare per il web grandi quantità di immagini in un sol colpo. Utile.
http://san-diego.sakura.ne.jp/dropfix_latest_en.html

fontexplorer gestisce fonts anteprima stampa attiva disattiva free font manager

Linotype FontExplorer X gestore di font per Mac
Non sarebbe bello poter organizzare la propria libreria di font dividendo i caratteri per tipologia? Oppure avere un'anteprima immediata di un parola con un dato font? O ancora attivare e disattivare i caratteri all'occorrenza per evitare di tenerne troppi attivi? Tutto questo e molto di più è possibile con FontExplorer X, un software gratuito di LinoType, azienda che opera da moltissimi anni nel settore. Recentemente è stata presentata la versione pro e a pagamento di questo ottimo programma, ma questa prima release (1.2.3) rimane gratuita (se la si riesce a trovare) e funziona benone anche con Snow Leopard. Inoltre ha una serie di plugin per i software più diffusi, che permettono di identificare ed eventualmente attivare al volo i caratteri mancanti presenti in un documento, se inclusi nella nostra personale libreria.
http://www.versiontracker.com/dyn/moreinfo/macosx/27903

GIMP photoshop in versione opensource
GIMP è un progetto fantastico. Portare gli strumenti del più famoso e potente software di grafica in un software open-source non è cosa da poco. Ma per quanto GIMP sia veramente completo di strumenti pittorici e di ritocco, la sua interfaccia X11 lascia veramente a desiderare. Gli utenti più perseveranti riusciranno ad ottenere magnifici risultati con GIMP, ma per i più l'interfaccia rappresenterà uno scoglio insormontabile. Rimane comunque un progetto validissimo, magari destinato ad un utenza relativamente esperta e disposta a sorvolare su qualche lentezza di troppo e sull'aspetto un po' cheap. E manca anche il supporto al metodo colore CMYK.
http://www.gimp.org/macintosh/

ImageTricks per applicare effetti alle immagini
Questo piccolo software possiede una grande quantità di filtri grafici e generatori personalizzabili per modificare le immagini. Non è un editor di immagini, semplicemente permette l'applicazione di effetti. Nella versione gratuita qualcuno manca, ma ve ne sono comunque moltissimi e potrete sbizzarrirvi nella trasformazioni delle immagini. Inoltre utilizza le librerie del Mac quindi è veramente di una velocità impressionante. Simpatico e a volte utile.
http://www.belightsoft.com/products/imagetricks/overview.php

Img2Icns da immagine ad icona in un attimo
Nella guida completa alla personalizzazione delle icone, abbiamo visto che è possibile applicare una icona ad un file semplicemente partendo da una immagine (meglio se png). Però se vogliamo ottenere un file icona nel formato .icns, una buona soluzione è questo software. Basta trascinare nell'apposito spazio una immagine in qualsiasi formato per creare l'icona. E nella versione a pagamento genera anche le favicon per i siti web, le icone per iphone, etc.
http://www.img2icnsapp.com/

Inkscape disegno vettoriale ed illustrazione
Se GIMP è la versione open-source di photoshop, Inkscape è Illustrator. Però in tutta sincerità la sua interfaccia ed il suo funzionamento ricordano molto da vicino altri software come Freehand e, ancora di più, CorelDraw. Anche questo programma gira sotto ambiente X11, perciò dimenticatevi l'interfaccia cocoa a cui siete abituati su Mac in cambia di una molto più spartana. Eppure Inkscape funziona e lavora anche piuttosto bene con le curve di Bézier. Da provare, anche perché è localizzato in italiano.
http://www.inkscape.org/download/?lang=it

openoffice suite gratuita da ufficio che sostituisce office word, excel, powerpoint, access

OpenOffice.org suite da ufficio completa e gratuita
Personalmente non amo OpenOffice, però è oggettivamente uno strumento completo ed incredibilmente gratuito. Si propone come sostituto del pacchetto Office di Microsoft, con il quale riesce anche a scambiare documenti piuttosto bene. Anche se conserva difficoltà con i documenti più complessi. Nelle ultime versioni il porting per Mac è finalmente arrivato con lo stile Aqua dell'interfaccia, quindi inizia a risultare più mac-like. Rimane però ancora meglio integrato con OsX NeoOffice (che usa il codice di OpenOffice, ma lo riveste in stile OsX). NeoOffice possiede anche qualche funzione in più rispetto all'originale, però gli aggiornamenti arrivano con un po' di ritardo rispetto OpenOffice. Comunque io, finché posso, evito entrambi, utilizzando di tanto in tanto Google Docs per editare file in Excel.
http://porting.openoffice.org/mac/download/aqua-Intel.html
http://www.neooffice.org/

Scribus impaginazione documenti
Continuando l'analogia (un po' forzata per la verità) con il pacchetto Adobe Creative Suite, potremmo considerare Scribus come l'alterego economico e semplice di InDesign (o di Quark Xpress). Ovviamente siamo su un livello non paragonabile a nessuno dei due software, ma questo programma è usato con soddisfazione anche in alcuni studi che si occupano della redazione di libri. Personalmente l'ho trovato funzionale, anche se mi ricorda molto da vicino dei programmi di 10/15 anni fa. È un programma secco e senza fronzoli, ma che per alcuni potrebbe risultare particolarmente utile. D'altronde ad un DTP gratuito non si potrebbe chiedere di più.
http://sourceforge.net/projects/scribus/