Dopo mesi di release su release agli sviluppatori, stamattina Apple è pronta a divulgare il tanto atteso aggiornamento di OS X, che lo porta alla versione 10.6.3. Gli interventi sono parecchi e l'aggiornamento pesa circa 700MB. Ci sono miglioramenti alla sicurezza ed alle funzionalità di molti software.

Nel dettaglio gli aggiornamenti:

  • migliorano l'affidabilità e la compatibilità di QuickTime X
  • risolvono questioni di compatibilità con le applicazioni OpenGL
  • correggono un errore che provocava la visualizzazione non corretta dei colori dello sfondo dei messaggi in Mail
  • risolvono una questione che impediva l'apertura dei documenti il cui nome contiene i caratteri # o & con applicazioni Rosetta
  • risolvono una questione che impediva la copia di documenti sui server documenti Windows
  • migliorano le prestazioni di Logic Pro 9 e Main Stage 2 quando vengono eseguiti in modalità a 64 bit
  • migliorano l'affidabilità dello stop e della riattivazione durante l'utilizzo della funzione di riattivazione su richiesta “Wake on demand” di Bonjour
  • correggono un errore relativo al colore nella visualizzazione di contenuti ad alta definizione in iMovie
  • migliorano l'affidabilità di stampa
  • risolvono questioni relative agli eventi periodici in iCal, che si verificavano durante la connessione a un server Exchange
  • migliorano l'affidabilità dei dispositivi USB di input di terzi
  • correggono i pixel scuri, luminosi o bloccati che venivano visualizzati sui video acquisiti con la videocamera integrata iSight dei computer iMac immessi sul mercato alla fine del 2009

L'aggiornamento arriva tramite Aggiornamento Software, oppure se avete più Mac potete anche scaricarlo una volta sola a partire dalla pagina dedicata a OS X 10.6.3 in Apple/Downloads.

Come sempre è stato rilasciato anche in versione Server.

Contestualmente è stato poi anche rilasciato un aggiornamento di sicurezza (2010-002) per Leopard ver. 10.5.8.