Quando ho iniziato ad usare Mac, Windows era ancora alla versione XP. Trovarmi di fronte ad un comodo strumento come iCal è stata un'esperienza molto positiva. È da allora che lo uso con soddisfazione. Inoltre ho sottoscritto da tempo MobileMe per sincronizzare rubrica, calendari, file ed altro tra i miei Mac e l'iPhone; e lavoro molto anche sul web via browser con il mio account @gmail (e tutti i servizi ad esso correlati). In quest'ottica di convergenza tra cloud e locale, tra mobile e desktop, gioca un ruolo sempre più importante la sincronizzazione delle informazioni.

Per avere un calendario sempre aggiornato tra più Mac (ed eventualmente iPhone), MobileMe è la soluzione perfetta. E per chi non volesse sottoscrivere questo abbonamento? Non solo esiste l'ottimo e gratuito Fruux, ma abbiamo anche visto che è possibile far ciò usando solo dropbox e i link simbolici, senza l'ausilio di altri software (e quindi sempre gratuitamente). E per averli anche sul web con Google Calendar? Beh, si può usare la sincronizzazione di iCal, seguendo questa guida.

Dopo queste doverose premesse, potrebbe sembrare che il software di cui vi voglio parlare oggi serva a poco. Tuttavia invece io l'ho trovo molto valido, per via delle numerose funzioni che aggiunge e del fatto che integra tutte queste possibilità in unico strumento. L'applicazione si chiama BusyCal, che la software house pubblicizza come iCal Pro.

sincronizzare calendari sul mac con ical pro

Iniziamo col dire cinque cose fondamentali:

  1. esteticamente si presenta in modo praticamente identico ad iCal
  2. lavora in armonia con MobileMe e, se lo trova attivo, lo usa per sincronizzare i dati tra i dispositivi
  3. aggiungendo un evento a BusyCal sarà come inserirlo in iCal (usa lo stesso "archivio")
  4. una volta installato si attiva come calendario predefinito (modificabile successivamente) e lavora in simbiosi con il resto del Mac e dei suoi programmi
  5. al momento "parla inglese", ma ho dato disponibilità alla BusyMac per aiutarli nella localizzazione italiana, quindi a breve un aggiornamento gratuito lo porterà nella nostra lingua

Ma veniamo al dunque, cosa ci offre BusyCal? Partiamo da una veduta del mio calendario:

busycal ical pro

Potrebbe sembrare iCal ad un primo sguardo, anche l'icona nel Dock è molto simile:

icona dock ical busycal

Dovrebbero però saltare subito all'occhio le fasi lunari e le previsioni del tempo e, in basso a destra, un'immagine nel dettaglio dell'evento. BusyCal permette di inserire anche testo formattato ed immagini nelle note degli eventi (mi ha fatto inserire anche un video!) ed allegati di varia natura. Già questo porta l'esperienza d'uso del calendario su un diverso livello. Per chi si diverte a personalizzare, si può anche inserire in ogni cella un'immagine:

personalizzare graficamente le celle

Ma veniamo ad una funzione veramente comoda, ovvero lo condivisione dei calendari su rete locale. In ambito aziendale (ma volendo anche a casa con la propria famiglia) potete condividere i calendari con altri utenti in un attimo. Si clicca con il tasto destro sul calendario e si sceglie "Publish on LAN". Automaticamente in tutti i computer della rete appare il nuovo calendario e si può visualizzare ed interagire. Potete quindi creare un calendario con appuntamenti di lavoro e condividerlo con i vostri colleghi, separando in altri le informazioni personali. Ecco il link ad un video per vedere come funziona: Pubblicare calendari sulla LAN.

E poi la sincronizzazione con Google Calendar, con BusyCal è tutta un'altra storia. Si può scegliere di pubblicare un singolo calendario sul proprio account gmail, oppure tutti. E viceversa si riceveranno tutti i calendari pubblicati sul proprio Google Calendar, semplicemente attivando la propria casella di posta.

Tutto è sincronizzato in modo bidirezionale e si aggiorna ogni tot di tempo, da un minuto ad un anno. Anche per questo vi posto un video che ne illustra semplicemente il funzionamento: sincronizzazione con Google Reader.

In pochi istanti dopo l'attivazione dei calendari, l'account di Google Reader si popola con tutti i contenuti del nostro Mac. E tutte le modifiche qui applicate si rifletteranno sul nostro account.

sincronizzazione su google calendar

Ma le possibilità non terminano qui, BusyCal è davvero un iCal Pro e permette una gestione esaustiva del proprio calendario. Per maggiori info vi consiglio uno sguardo, anche veloce, alla guida in linea, che seppur in inglese è piena di immagini e molto ben fatta: guida utente. E poi anche la collezione dei sette video tutorial.

Conclusioni
Volevo uno strumento in linea con il Mac. Volevo qualcosa che dialogasse in modo pulito con MobileMe. Volevo la tranquillità di poter ritornare al semplice iCal senza dover fare spostamenti di file e archivi. Volevo calendari sincronizzati dovunque (mac/iphone/web) senza pensieri. Volevo uno strumento professionale per la gestione degli eventi che permettesse la possibilità di allegare anche documenti e immagini agli appuntamenti (cosa che ormai trovo irrinunciabile). Volevo tutto questo e non volevo di contro imparare ad usare un programma nuovo o con un'interfaccia diversa da iCal. Soluzione? Ho comprato BusyCal.

Costi
Come sempre consiglio di scaricare la trial di 30gg per valutare il software e le sue potenzialità, nonché se fa al vostro caso. Superato questo periodo avete la tranquillità di poter tornare ad iCal semplicemente cancellando la nuova applicazione, dal momento che il database è lo stesso, tutti i dati saranno già inseriti in iCal. Ma se come me lo valuterete positivamente, l'acquisto di $49 (circa 37€) vi verrà naturale.

PRO
Pro Stessa interfaccia di iCal, meglio non modificare ciò che non ne ha bisogno
Pro Usa lo stesso archivio di iCal e sincronizza tutto con MobileMe
Pro Ottima la possibilità di aggiungere allegati, immagini e note formattate agli eventi
Pro La sincronizzazione con Google Reader è discrezionale per ogni calendario
Pro La funzione di condivisione su rete locale può essere molto utili in ambiti pro

CONTRO
Pro Avrei preferito costasse di meno
Pro Le palette non hanno gli stessi piacevoli effetti grafici di iCal, ma sono piatte

P.s. vi consiglio di seguirmi via Twitter e Facebook, ci sono interessanti Contest in arrivo 😉