Chi ha preordinato online l'iPad 3G, o lo ha già ricevuto o lo riceverà a breve. Sempre in America chiaramente. Però Apple si aspetta comunque un discreto afflusso di acquirenti negli Store e forse per questo ha deciso che per un'ora saranno chiusi: così da organizzarsi meglio. Oppure potrebbe essere solo un'astuta mossa per coadiuvare la creazione di file fuori dagli Apple Store, giusto per "far notizia" e darsi un po' di arie. In ogni azione di Cupertino ci si può vedere una strategia: eccesso di malizia o grande programmazione?

Ad ogni modo quelli di iLounge hanno già ricevuto il loro: iPad WiFi + 3G da 64GB. Il top del top... tremo solo al pensiero di quanto sarà alto il prezzo di vendita in Italia (e sarebbe anche ora di farcelo sapere).

Come sapete a livello estetico non ci sono grandi differenze con il modello WiFi, solo una zona in plastica nera sulla parte alta del dorso (necessaria per l'antenna 3G) e lo slot laterale per le micro SIM. Standard che per altro in Italia non si è mai visto fino ad ora, ma che tutti gli operatori principali sono pronti ad adoperare.

ipad3g

La cosa che invece non si aspettavano in molti è che l'iPad arriva già con una SIM dati (di AT&T ovviamente) e che si può attivare il piano tariffario direttamente dal tablet: sounds good! dicono gli americani.

Direttamente nelle preferenze si trova una voce "cellular data", tramite la quale si può vedere e creare il proprio piano tariffario in tempo reale, un po' come accade quando ci si registra su iTunes Store.

ipad 3g creazione account profilo tariffario dati

Apple ha pubblicato una pagina che spiega tutto per filo e per segno.

In Italia però il discorso è ben più complesso. Lo abbiamo già visto con l'iPhone, che qui da noi è disponibile tramite più operatori, oppure libero da vincoli in qualsiasi negozio di telefonia. Perciò quale strada sceglierà Apple? Riuscirà a prendere accordi chiari e puliti con tutti gli operatori per poter mantenere questa logica di vendita? Se fosse così sarebbero le compagnie telefoniche le uniche a vendere l'iPad in Italia senza contratto (esclusi ovviamente quelli importati che si possono avere già ora). Però questa logica secondo me fa acqua, perché è importante che l'iPad si veda il più possibile nei negozi e che la gente lo possa toccare con mano per rendersi conto del fatto che non è solo un iPhone gigante, ma che permette una fruizione dei contenuti su un livello mai visto fino ad ora.

Aspettiamo speranzosi di non ricevere qualche delusione in merito. Anche se tra Apple che ogni tanto segue una politica un "po' restrittiva" e l'avidità degli operatori telefonici nostrani, c'è poco da stare allegri.