Sabato 3 Aprile avrei tanto voluto essere in America. Posso solo immaginare l'emozione di chi, appassionato come me, abbia già potuto portare a casa un iPad. Ho provato a procurarmene uno in anteprima tramite un amico, ma ha rinunciato anche lui al viaggio, quindi nulla di fatto. Mi toccherà attendere fine mese. Quante persone come me in tutto il mondo al di fuori degli USA hanno vissuto così questo momento? E quanti solo in Italia? Eppure l'iPad in un solo giorno dal suo lancio ha raggiunto le 700.000 300.000 unità vendute. Cifre da capogiro. Ancora di più se si pensa che molti stanno aspettando l'uscita del modello WiFi+3G. E considerando poi che questi numeri sono legati solo ai cosiddetti fanatici. Quando potrà realmente estendersi il bacino di utenza di questo iPad, ancora lo possiamo solo immaginare. E potenzialmente è anche superiore a quello dell'iPhone.

In Italia bisogna riconoscere grande merito alla testata più professionale del settore che è indubbiamente Macitynet. I suoi giornalisti hanno potuto permettersi un bel viaggetto per portare a casa uno dei primissimi esemplari di iPad. E ci hanno regalato anche qualche video, finalmente in italiano, che ci illustra il funzionamento del device. Non c'è che dire, basta uno sguardo per capire che ancora una volta Apple ha fatto centro. Personalmente ascolto i soliti lamentosi, perché manca il flash, la webcam, non c'è un filesystem e il multitasking, ma poi mi ricordo che c'erano anche nell'epoca iPhone ed è stato comunque un successo. Certo, tra qualche giorno vedremo dei tablet di sonnicchianti ed aspiranti concorrenti che scimmiotterano iPad aggiungendo questa o quella caratteristica. E come successe per iPhone faranno dei video satirici dicendo "questo iPad non lo fa, mentre il mio Tablet ha tutto, anche il caffè". Eppure tutti guarderanno ancora una volta dalle retrovie il successo di un terminale che ha dalla sua tutto il carisma commerciale di Apple, ma anche un design riuscito, una interfaccia semplice e funzionale, una miriade di applicazioni e un hardware che gli dona la giusta velocità. Usando un iPad ci dimenticheremo di CPU, MegaHertz, Display, Computer, FIleSystem. Usando un iPad staremo facendo qualcosa di semplice e naturale. È questa la sua forza.

Se non lo avete già fatto vi consiglio di vedere i video di Mactitynet: