Fino ad 8 anni fa eBay era un posto perfetto per mettere in asta — e alzare qualche euro da — tutte le cianfrusaglie che girovagavano per casa senza una meta precisa. Così come l'ho trovato molto comodo in un periodo in cui cambiavo cellulare e macchina fotografica ogni 2/3 mesi, per rivendere quelli precedenti. Acquistando a buon prezzo e rivendendo su eBay riuscivo a perdere pochissimo ed a testare di persona tutti i migliori telefoni e macchine digitali del mercato. Un periodo molto divertente, in cui per altro eBay mi ha perfino eletto PowerSeller. Ho retto questa onorificenza per ben due anni, mantenendo alti livelli di vendite, soddisfazione e profitto (per eBay ovviamente). Ma poi, lentamente, l'ho usato sempre meno.

Al momento la vendita su eBay ha perso tutte le sue buone caratteristiche. La multinazionale che sta dietro a quel simpatico logo di lettere colorate, si è lasciata totalmente andare al profitto. Al lato oscuro della forza, direbbe il buon Joda. Rimane un posto fantastico per chi fa commercio online ed anche per chi vuole disfarsi di qualche oggetto in modo facile, però le tariffe delle aste sono diventate sempre più proibitive, favorendo di gran lunga il "compralo subito", che equivale alla vendita diretta sui siti di ecommerce. In più al termine dell'asta di prendono una bella % anche sul valore finale di vendita (anche questa negli anni è cresciuta molto) e, non contenti, ti istigano in tutti i modi a pagare con PayPal. Boicottando la PostePay nel periodo in cui era diventato il metodo di pagamento preferito dei venditori, con messaggi su messaggi che ne sconsigliavano l'uso agli acquirenti. Ovviamente PayPal è di eBay e siccome il venditore che riceve un pagamento gli da una ulteriore percentuale, loro continuano a guadagnare anche dopo che l'asta termina. Insomma un bel business. Mi è dispiaciuto notare che nei recenti restyling del sito hanno anche tolto la fotografia di quel poveraccio che con tanto amore fondò nel 1995 eBay, dalla pagina nota del fondatore.

Perdonate il preambolo lunghissimo e polemico, ma ho un po' il dente avvelenato con quest'aziendina 🙂

Ad ogni modo è innegabile che se hai da parte qualcosa da vendere, eBay ti mette facilmente a disposizione una domanda incredibile. C'è gente che compra veramente di tutto nel mondo e tutti prima o poi passano da eBay. E qual è il metodo più semplice, comodo ed economico per creare un'asta? Ve ne parlai qualche tempo fa: GarageSale in questo è il numero uno. E ora due lettori di SaggiaMente, potranno vincerne una licenza gratuita.

garagesale-ebay-mac

Regole del Contest
Scadenza alla mezzanotte di sabato 5 Giugno.
Per partecipare via Twitter:

  1. seguite l’account di saggiamente: simplemal
  2. effettuate un retweet di questa pagina (c’è anche il pulsante in basso a sinistra)
  3. inserite un commento non dimenticando di specificare: nome cognome via Twitter ed il nome del vostro account

Per partecipare via Facebook:

  1. iscrivetevi al gruppo: SaggiaMente
  2. aggiungete il link su facebook a questa pagina (c’è anche il pulsante in basso a sinistra)
  3. inserite un commenti non dimenticando di specificare: nome cognome via Facebook ed il nome del vostro account
  4. se lo gradite potete anche chiedermi l’amicizia (Maurizio Natali) così che io possa eventualmente segnalarvi direttamente l’eventuale vincita con un messaggio