Mentre ancora è in corso il nostro contest per 3 licenze di Pixelmator (offerte da Active Software) è stata rilasciata una nuova release, la 1.6. L'upgrade è disponibile in forma gratuita per chi già possiede la precedente versione, ma ora è compatibile solo con Snow Leopard. Pertanto chi possiede versioni precedenti di OS X, dovrà rimanere con la 1.5.

Nella mia recensione gli assegnai voto 4, perché pur essendo carente di alcuni tool che ritengo importanti, è un'applicazione molto ben realizzata, con una interfaccia stilosa e che strizza l'occhio in modo vistoso a Photoshop. Inoltre il costo di 59,90€ su Active Software in versione box è piuttosto competitivo.

pixelmator 1.6 novità

Questa release colma uno dei punti che avevo segnato come negativi, inserendo finalmente i gruppi di livello, necessari per progetti con un minimo di complessità. Inoltre arriva riscritta per il supporto ai 64bit (che incrementano ancora di più la già notevole velocità) e con altre aggiunte, come un nuovo strumento ridimensiona, l'importazione delle immagini dalle fotocamere e la condivisione con servizi web come Flickr, Picasa e Facebook.

La pubblicazione avviene piuttosto facilmente perché basta scegliere dal menu "Invia a" e poi selezionare uno dei servizi presenti. Pixelmator a quel punto richiede di configurare il nostro account ed in pochi minuti lo avrete abilitato alla condivisione di immagini sul vostro servizio preferito:

pixelmator 1.6

L'importazione dalle immagini funziona un po' come Acquisizione immagine di OS X e supporta un po' di tutto, infatti io ho provato con l'iPhone e va benissimo:

importazione immagini

In definitiva si tratta di un buon prodotto che si migliora. Se inserissero anche gli strumenti di allineamento, gli elementi vettoriali e gli effetti di livello, lo userei al posto di Photoshop... (forse)

I tre fortunati vincitori del contest (scade stanotte), avranno una licenza completa, valida anche per la 1.6!