Dopo la presentazione di Steve Jobs durante il keynote di apertura della WWDC 2010, lo stupore per le caratteristiche tecniche del nuovo gioiello di casa Apple ha lasciato il posto all'amarezza: il nostro Paese, degradato in seconda fascia, dovrà aspettare il mese di luglio per avere il nuovo iPhone 4. Ma luglio, oltre ad essere caldo, è anche lungo e così iniziano ad emergere i primi rumors sulla disponibilità del melafonino in Italia.

Alcune sono solo voci di corridoio, forse attribuibili al già citato caldo del mese corrente, alle quali dobbiamo dare il giusto peso, altre sono più concrete, avendo già avuto una certa ufficialità sul sito istituzionale.

Carte in tavola...

Tra tutti i quattro operatori di telefonia mobile che forniscono connettività nel nostro Paese, il primo a scoprire le sue carte è stato Tre, che ha pubblicato un banner sul suo sito istituzionale che fa chiaro riferimento all'iPhone 4 e porta ad una pagina nella quale è possibile registrarsi per avere informazioni sulla commercializzazione.

Tre ha ottenuto la licenza da Apple solo con l'uscita di iPhone 3Gs, ma precedentemente Vincenzo Novari, l'amministratore delegato dell'operatore di Hong Kong, aveva dichiarato che Tre avrebbe venduto l'iPhone 3G già da settembre 2008, cosa che non si è poi verificata. Allora questo banner è reale o solo un'astuta mossa di marketing? Ce lo dirà solo il tempo.

Tutti gli altri operatori tacciono e restano in attesa di eventuali mosse dei concorrenti, mosse che, se stiamo a vedere come è andata negli anni passati, tarderanno parecchio ad essere rese pubbliche. Vodafone e TIM quando è uscito l'iPhone 3G si sono sbilanciate solamente in extremis, mentre Wind non ha ottenuto la licenza di vendere il telefono di Cupertino.

...voci di corridoio...

La prima è quella di Roberta Cirillo di Apple Caffè, la quale afferma che una sua fonte che opera ad alti livelli nella telefonia mobile avrebbe riferito che solamente Tre avrà l'iPhone 4 e sembra che il motivo sia dovuto ai mancati accordi commerciali tra Vodafone, TIM ed Apple. Non mi stupirei se Apple se la fosse in qualche modo presa per le politiche dei due maggiori operatori italiani, che hanno offerto piani poco flessibili e un ricarico di 20 euro sul prezzo imposto dalla casa di Cupertino.

La seconda voce invece sarebbe giunta direttamente ad iSpazio dal responsabile dell'area Nord-Est di Vodafone e indica che l'operatore inglese venderà l'iPhone 4 a partire dal 15 luglio. Potrebbe tuttavia essere solo la data in cui si apriranno le prenotazioni per avere il nuovo device.

...e certezze matematiche

Al momento l'unica vera certezza su Vodafone è quella della procedura di sostituzione della SIM qualora si presentasse in un negozio il possessore di un iPhone 4 acquistato in un'altra nazione. Le MicroSIM esistono, sono già in possesso dei negozi e la sostituzione costerà 8 euro.

Per chiudere, una considerazione sui prezzi: se le cose stanno negli stessi termini dello scorso anno, preferisco acquistare il telefono sull'Apple Store risparmiando una ventina di euro piuttosto che regalarli ai nostri operatori di telefonia mobile.