Oltre a scrivere sul Blog, impegno buona parte del mio tempo a rispondere alle numerose email che ricevo. In questi mesi sono venuto così a conoscenza di numerosi episodi legati ad Apple ed ai suoi prodotti. Fabio segue SaggiaMente da molto tempo e così quando nei primi giorni di vita del suo nuovo iMac 27" Core i7 (precedente serie) ha notato qualcosa di strano, mi ha contattato per ricevere un po' di supporto. Abbiamo fatto qualche prova insieme e il suo Mac pareva effettivamente mostrare un problema. Un computer di quella potenza con le ventole al massimo anche per spostare un semplice file. Ecco la sua lettera, tra assistenza e callcenter, ma con un lieto fine inatteso.

A maggio dopo risparmi e sacrifici ho acquistato un iMac 27" Core i7 a quel tempo ultima generazione circa 2.000,00 € apple care compresa.. Il 27 maggio lo ricevo e inizio la mia avventura nel mondo Mac os..
L'avventura si rivela negativa perché dopo pochi giorni noto subito qualcosa che non va, il sistema non è fluido e una ventola parte sempre a palla anche solo nello spulciare il sistema operativo o spostare file. Per farla breve il 7 giugno iniziano le mie numerose telefonate e discussioni con l'assistenza Apple, l'iMac viene ritirato da UPS e portato a milano a SATA srl dove viene tenuto 3 settimane per cambiare una ventola e l'alimentatore. Il 2 luglio finalmente torna a casa ma nei giorni successivi noto con dispiacere che non è cambiato niente. Mi avvento al telefono contro apple per giorni, affrontando discussioni "animate" con un superiore e ottenendo un'altra richiesta d'intervento con SATA srl però.. essendo vicini ad agosto la ditta chiudeva per ferie quindi il tutto stava per essere rimandato a settembre.. ebbene stava.. Perché 2 giorni dopo anche l'hd mi ha lasciato.. quindi preso dallo sconforto e disperazione ho richiamato Apple stavolta minacciando azione legale sono riuscito a ottenere la sostituzione, fortunatamente avrò l'i7 di ultima generazione ma credo di essermelo meritato.
Ho cercato di sintetizzare il più possibile questa mia esperienza escludendo numerosi dettagli, consiglio comunque a chi (spero di no) avrà problemi di non arrendersi se gli operatori desisteranno, hanno delle direttive da rispettare (chiamate STEP) ma alla fine cederanno.

Non tutte le ciambelle riescono col buco. Un problema può capitare anche in una macchina costosissima, l'unica differenza rispetto ad una economica è che ci fa, giustamente, arrabbiare di più. In tutti i casi, una volta accertato il problema, è bene evitare di farsi incanalare nei meccanismi labirintici dei Call Center. Con Apple comunque, le cose cambiano drasticamente sottoscrivendo una estensione di garanzia AppleCare. Molti più servizi e disponibilità, ma a che costi?

AppleCare Protection Plan

MacBook / Air / Pro 13" > 249€

MacBook Pro 15" / 17" > 349€

iMac (tutti i modelli) > 179€

Mac mini > 169€

iPhone > 69€

iPad > 99€

Il servizio è costoso, ma oltre all'estensione temporale della garanzia da 1 a 3 anni ed il supporto telefonico per il primo anno di vita del proprio dispositivo (computer, cellulare, tablet, etc..), fornisce anche altri extra. Come gli interventi a domicilio, la garanzia anche sugli accessori (come i cavi) e generalmente maggiore considerazione.

overview-applecare-coverage-1

Per l'iPad ad esempio, se si usura la batteria ve ne mandano uno nuovo!