Da oggi è possibile acquistare Microsoft Office 2011 per Mac. La nuova versione segna un passaggio importante per la famosa suite di applicazioni di produttività, avvicinandosi alla controparte Windows per funzionalità ed aspetto ed integrandosi molto meglio con Mac OS X.

La nuova versione è sempre a 32 bit (come dopotutto lo è la recente iLife '11), ma è molto più reattiva della precedente. All'avvio ogni software propone la creazione semplificata di documenti a partire dai molti template inclusi (nell'esempio Word):

Word apertura

L'interfaccia è ora in linea con quella dell'equivalente Windows è propone l'ormai famosa barra "Ribbon" con tutte le opzioni in vista. Chi ci è abituato si troverà immediatamente a proprio agio, ma resta secondo me una scelta poco pratica visto che occupa un po' troppo spazio in verticale proprio ora che tutti i monitor sono Widescreen:

Ribbon

Altre cose molto interessanti sono l'integrazione con le librerie del Mac (quindi iPhoto, iMovie, iTunes, etc..) accessibili tramite una palette flottante ed il ritorno di VBA. Word prende poi anche una funzionalità da Pages, ovvero la modalità Full Screen. Include anche nuove funzioni per la gestione delle immagini ed in definitiva si presenta come un buon software di videoscrittura, forse il migliore sulla piazza in quanto a funzioni. Inoltre per chi si trova spesso a scambiare documenti con le controparti Windows, risulta ancora oggi la scelta migliore. A patto che si usino i nuovi formati .docx, .xlsx,  etc..

Su tutti i software troviamo anche i template online, spesso molto utili per risolvere al volo una particolare esigenza:

template online

Excel ora si comporta molto meglio anche con le formule, anche se aprendo documenti molto corposi (>50MB) continua ad essere lento (ma lo è anche Numbers). Comunque si conferma anche qui un netto miglioramento con le versioni 2008, sia in velocità che in stabilità.

Powerpoint è secondo me l'applicazione che ha subito maggior giovamento della nuova interfaccia. Pur non essendone mai stato un grande utilizzatore a differenza del passato la Ribbon permette un accesso molto più ordinato alle varie funzioni, che prima erano sparse un po' ovunque.

Powerpoint

Outlook, come avete letto, è disponibile solo nella versione Home & Business. Dopotutto — avranno pensato — per gli utenti senza particolari esigenze Apple Mail va più che bene. La nuova versione è un covo di pulsanti e pulsantini e mostra immediatamente il suo approccio di tipo evoluto.

Outlook

La creazione degli account è stata finalmente resa più semplice e veloce ed il supporto completo ad Exchange lo rendono uno strumento essenziale in molte aziende.  Le funzioni principali sono Mail, Calendar, Contacts, Tasks e Notes (io ho la versione inglese). È sicuramente un software molto completo, ma penso che possa veramente spaventare un utente alle prime armi o che non abbia particolari esigenze. È inoltre sincronizzato con MobileMe tramite il suo SyncServicesAgent, il quale più di una volta mi ha detto:

Outlook

Infine segnalo anche il supporto per lo SkyDrive gratuito da 20GB offerto da Microsoft, sul quale si potranno memorizzare i propri dati e averli poi accessibili tramite web.

voto 4,5Conclusioni
Ammetto di non essere un utilizzatore assiduo di applicazioni da ufficio. Tuttavia questo nuovo Office dimostra finalmente di aver ingranato la marcia giusta, offrendo valore aggiunto agli utenti Mac rispetto la suite iWork. Per le mie esigenze questa è più che sufficiente e apprezzo maggiormente lo stile sobrio e semplice di Pages, Number e Keynote. Tuttavia bisogna ammettere che le funzionalità di Office 2011 sono decisamente più professionali. Con SharePoint ad esempio, un intero team può lavorare contemporaneamente sugli stessi file (su questo iWork.com è ancora indietro).

Costi
Innanzitutto vediamo i prezzi. La versione Home & Student (destinata sostanzialmente ai privati) viene venduta a 139,95€ ed include Word, Excel e Powerpoint. Tuttavia chi ha acquistato entro il 30 novembre la versione 2008 (anche a prezzo inferiore) ha diritto all'upgrade gratuito. Per avere anche Outlook di dovrà invece optare per la versione Home and Business, che in singola licenza costa 249,95€ e con due licenze 379,95€. Prezzi molto elevati se confrontati ad iWork '09 (79€), che in Box set con Snow Leoopard ed iLife '11 è offerto anche al vantaggioso prezzo di 129€. Non è economica, specie la versione dedicata alla clientela business. E in moltissimi casi iWork '09 è più che sufficiente. Ma per chi ha già un gruppo di lavoro su base Office è una scelta quasi obbligata. Comunque a differenza del passato, ora Microsoft propone una suite efficiente e funzionale anche per il mondo Mac e credo che rispetto alla versione 2008 le vendite saranno di gran lunga — e meritatamente — superiori.