Negli ultimi giorni si è potuto assistere ad una particolare mossa di Apple: eliminare il plug-in predefinito Java che viene ora considerato deprecato. Jobs aveva spiegato questa scelta con il fatto che i cicli di aggiornamento di Oracle e Apple sono sfasati e che quindi ogni volta che Apple aggiornava i propri componenti Java si trovava ad implementare in Mac OS X una versione oramai vecchia del software. Ora è sceso in campo addirittura James Gosling, nientepopodimeno che l'inventore di Java, per difendere la propria creatura e commentare le mosse di Apple.

james gosling

Gosling, che nel mondo dell'informatica è considerato una specie di semi-dio, ha dichiarato che le parole di Steve Jobs sono sbagliate ed anzi, false. Gosling esordisce, nel suo intervento, contestando un determinato passaggio delle parole di Jobs dove il CEO di Apple dichiara che Oracle fornisce Java per tutte le altre piattaforme. Il creatore di Java fa notare che questo non è vero e che Oracle se ne occupa solo per Linux in quanto non c'è nessun altro che possa farlo, e per Microsoft in quanto l'azienda, tempo fa, violò il contratto rendendo il Java sviluppato dalla casa illeggibile sulle altre piattaforme. Quando il creatore del sistema operativo, ad esempio Mac OS X, si occupa dello sviluppo della versione di Java che dovrà girare su quel SO i risultati sono migliori perché nessuno meglio di Apple, in questo caso, conosce la piattaforma.

Gosling continua criticando altre mosse di Apple come l'utilizzo di "API segrete" che non desidera svelare ed anche la tendenza nel passato a personalizzare in modo eccessivo le proprie versioni di Java oltre il necessario. Si nota insomma, dal commento del celebre programmatore, una certa rabbia repressa nei confronti della società di Cupertino.

Una rabbia che ha potuto trovare sfogo grazie all'ultima mossa di Apple ma che sembra essere covata da molto più tempo, appunto dalle prime versioni "eccessivamente personalizzate" di Java su Mac. Ora ci sorge un dubbio: come mai proprio in seguito a questo battibecco è venuto alla luce un malware per Mac OS X che sfrutta, guardacaso, Java per accedere ai nostri computer? Potrebbe essere una ritorsione della community oppure un avvertimento a ricominciare lo sviluppo di Java in prima persona altrimenti potrebbero avvenire inconvenienti come questo?