Riprendiamo oggi il ciclo SaggeLettere che stagnava da un po', con una email ricevuta qualche minuto fa da Filippo. L'argomento è iLife '11 ed il suo aggiornamento a prezzo agevolato. Il giorno in cui è stata presentata la nuova suite al costo di 49€ è stato anche previsto un programma UP TO DATE, per gli utenti che avessero comprato un Mac tra il 1° e il 19 di ottobre 2010 ed avessero ricevuto la versione precedente. In questo caso con soli 7,95€ si poteva richiedere il dvd di aggiornamento alla nuova versione, con la limitazione che il Mac doveva essere stato acquistato presso un Apple Store. Ma...

Ciao Maurizio,
è da tempo che seguo, e talvolta commento, il tuo blog; complimenti, sei riuscito a costruire una interessante ed attiva comunità virtuale di persone accomunate dalla passione per apple o più in generale per la tecnologia.
Ti scrivo, in quanto, come avevo già scritto in alcuni commenti, ho provato a richiedere l’aggiornamento ad apple per Ilife ’11 al prezzo di 7.95 euro, avendo acquistato un macbook bianco i primi giorni di ottobre. Il problema era che apparentemente non era chiaro se avessi avuto o meno diritto all’aggiornamento, avendo acquistato il mio mac in una catena di supermercati e non in un rivenditore apple ufficiale. Ed infatti la procedura online per la richiesta dell’aggiornamento non andava a buon fine. Non mi sono però scoraggiato, e dopo aver contattato anche telefonicamente l’assistenza apple, ho provato, come mi è stato suggerito, a compilare i moduli da spedire per posta assieme ad una ricevuta d’acquisto ed ai codici seriali del mio macbook riportati sulla scatola. Oggi finalmente dopo quasi un mese di attesa mi è arrivata a casa una busta marrone dall’Inghilterra, con un adesivo riportante ”ILIFE ’11 UP TO DATE” contenente un manualetto ed il cd di aggiornamento (sotto la scansione ndr.). Il mio tentativo è quindi andato a buon fine, sono troppo contento! Non so se ad altri possa servire, ma consiglio a tutti coloro abbiano acquistato un Mac nell’intervallo temporale consentito di provare a richiedere l’aggiornamento!
Continua così, ti seguo sul blog
ciao
Filippo

ilife upgrade