Tengo monto alla Apple TV. Già con la versione 1G sono riuscito ad ottenere risultati incredibili, per cui con la nuova versione, molto più veloce e potenzialmente espandibile, mi aspetto grandi cose. Cose che per il momento non ho ancora visto, a parte gli sforzi di Apple che ha portato prima l'iTunes Movie Store in Italia e poi la funzione AirPlay per i video, tutto è ancora in divenire.

Propio ieri sera ho deciso di mettere nero su bianco la situazione riscontrata fino ad una settimana fa con la Apple TV 2G. Situazione sostanzialmente disperata dal momento che mi trovavo bloccato con iOS4.2.1 mentre il promettente aTV Flash (black) si può installare solo su iOS4.1 con jailbreak. Nei commenti Stefno mi ha detto di essere riuscito ad eseguire il downgrade in modo semplicissimo tramite il pulsante ripristina, cosa che fino all'ultima mia prova non funzionava generando un errore di questo tipo:

errore downgrade

Però visto che spesso tali errori posso dipendere dai server Apple, spinto dalle parole di Stefno ho voluto ritentare. Ed effettivamente tutto è andato benissimo al primo colpo. Senza SHSH, TinyUmbrella ed altri strani magheggi. Con iTunes 10.1 appena si collega la Apple TV 2G al Mac questa viene immediatamente riconosciuta e visualizzata, pronta per il ripristino. Cosa molto diversa rispetto al passato quando dopo il collegamento non si vedeva nulla finché non si entrava tramite il telecomando in modalità DFU.

Downgrade da iOS4.2.1 ad iOS4.1

Stato di partenza: Apple TV 2G con iOS4.2.1
Occcorrente: iTunes 10.1 e iOS4.1 per Apple TV (file: AppleTV2,1_4.1_8M89_Restore.ipsw)
Procedimento: scollegare tutti i cavi dalla Apple TV (compresa alimentazione) e collegarla al Mac on iTunes accesso via USB. Premere con alt+clic sul pulsante ripristina e selezionare il file del firmware

Come già detto la medesima operazione fino a qualche giorno fa non funzionava sul mio stesso Mac e con le medesime configurazioni hardware e software. Non vi so dare una motivazione specifica, se non che forse vi erano dei disservizi sui server Apple. L'installazione del firmware dura pochissimi minuti e al termine ci viene richiesto di scollegare l'Apple TV. A questo punto prima di passare al jailbreak io l'ho collegata alla TV e l'ho accesa. Ho eseguito la prima veloce configurazione e poi l'ho staccata. Non so se ciò sia necessario per la verità, ma visto che il resto ha funzionato in caso doveste riscontrare problemi, fate anche questa prova di avviare la Apple TV tra un aggiornamento e l'altro.

AppleTV2G-iTunes10.1

Se non vi funziona, prova a modificare il file /etc/hosts aggiungendo questa riga:

74.208.10.249 gs.apple.com

Jailbreak di iOS4.1

Per il jailbreak ho provato ad seguire la mia stessa guida scritta qualche giorno fa, ai tempi di iTunes 10.0.1. Ma con la nuova 10.1 non ha funzionato. Dopo un po' di sbattimento ho capito il motivo ed ho aggiornato anche il post con la procedura corretta. Il problema è quello già anticipato precedentemente, ovvero che la nuova versione di iTunes riconosce la Apple TV 2G come fosse in modalità di recupero appena questa viene collegata. Per cui quando PwnageTool ci mostra la procedura per metterla in DFU mode questa non funziona. Per risolvere è bastata una semplice accortezza, ovvero di creare regolarmente il custom firmware e poi di collegare la Apple TV 2G al Mac solo nel momento in cui sta partendo la procedura guidata di PwnageTool per entrare in modalità DFU. Però bisogna essere molto veloci e precisi, altrimenti non funziona.

Stato di partenza: Apple TV 2G con iOS 4.1
Occorrente: PwnageTool 4.1.3 unlock edition e il firmware iOS4.1 per Apple TV (lo stesso usato poco prima)
Procedimento: eseguire PwnageTool e selezionare Apple TV. Attendere che venga trovato automaticamente il file iOS4.1 e proseguire. Una volta generato il firmware personalizzato seguire il procedimento a video per attivare la modalità DFU, facendo attenzione a collegare il cavo USB solo al momento in cui viene richiesto. In caso di problemi c'è un post più dettagliato con la procedura passo passo per il jailbreak.

aTV Flash (black) beta

Arrivati fin qui, siamo finalmente pronti per installare la prima beta di aTV Flash (black). La Apple TV va collegata regolarmente alla televisione e configurata per accedere alla rete locale. Sul Mac montiamo il dmg dell'applicazione e copiamo l'installer nella cartella indicata:

Lo eseguiamo e andiamo sempre avanti finché non ci viene mostrata la maschera con l'indirizzo della Apple TV:

AppleTV

Dovrebbe essere già selezionata come vedete nell'immagine superiore. Se ne avete più di una in casa verificare l'IP nella pagina delle informazioni / network. Se non appare nulla vuol dire che la Apple TV non è raggiungibile tramite rete, quindi o si è spenta o scollegata. Proseguendo l'installer trasferirà in pochi istanti i file necessari via rete, senza quindi dover collegare nessun cavo. La Apple TV si riavvierà e per 5 lunghi minuti la vedrete lavorare con la sua lucetta in fibrillazione. Ad un certo punto pensavo fosse andato qualcosa storto visto che non accennava a riaccendersi... e invece poi è andato tutto bene. All'avvio sembrerà tutto come prima, ad eccezione di questa voce di menu aggiuntiva:

manage extra

Dopo aver riconfigurato la rete entrando all'interno di Manage Extras troverete un elenco con tutte (le poche) funzioni per ora installabili:

  • Last.fm
  • Plex client
  • Couch Surfer Pro
  • Nito TV

Last.fm è un ottimo servizio per ascoltare numerose radio via web. Non vedevo l'ora di provarlo finché non ho ottenuto questo splendido messaggio:

errore last.fm

Poi sono passato a Plex client nella speranza che fosse una versione diversa e migliorata rispetto quella vista in precedenza. Purtroppo però nulla di nuovo sotto questo fronte: non si può andare avanti e indietro, si vede malissimo (c'è un hack per migliorare la qualità cambiando codec, ma a me ha creato problemi di stabilità) e generalmente è fatto proprio male anche come browsing non potendo muoversi facilmente tra le cartelle fisiche. Insomma bocciato anche questo.

Couch Surfer Pro sarebbe sostanzialmente un browser web. L'idea non è male, tanto più che con l'iPad e l'app gratuita Remote si può controllare tutto comodamente dalla poltrona, senza doversi impazzire a digitare testi con il piccolo telecomando Apple Remote. Come prima prova vado su www.saggiamente.com e a metà del rendering della pagina ottengo:

memory warning

Di bene in meglio. Tutte le speranze le riponevo infine su NitoTV. Questo è in verità una vera e propria piattaforma nella quale si possono installare tante piccole utility, dalle previsioni del tempo agli RSS. Ma la cosa più importante è il file browser, che io uso spesso sulla Apple TV 1G e che mi permette di leggere tutti i file regolarmente. Purtroppo però anche qui ho dovuto constatare che lo stato di avanzamento è lontano dalla maturità. Ci sono solo alcune delle funzionalità secondarie ma manca proprio la più importante: il file browser! Per cui ho impostato le previsioni ed ho chiuso.

Personalmente sono rimasto deluso da last.fm e dall'errore di memoria di Couch Surfer Pro, ma per il resto c'era da aspettarselo. Dopotutto questa primissima beta viene riportata solo con queste funzioni:

funioni atv flash

Mentre quelle importanti sono ancora in corso di sviluppo:

funzioni mancanti

Mi riferisco alla possibilità di avere una serie di codec aggiuntivi e di leggere i file extra-iTunes.

Considerata la buona riuscita della aTV Flash per la 1G, non ho dubbi che anche questa (black) darà i suoi frutti. Ma purtroppo sembra proprio che ci sia ancora da attendere. Se il progetto vi interessa potete iniziare a prenderla ora in backorder risparmiando $10.