Apprendo ora da ipadevice.com che Apple ha rimosso l'app WikiLeaks per iPhone ed iPad apparsa ieri. Pare che si trattasse infine di un progetto di terze parti e non facente capo direttamente ad Assange, ma comunque l'azienda di Cupertino ha deciso di tagliarla definitivamente dal suo store online.

Probabile che sia stata una mossa scaturita da considerazioni autonome, come già accaduto in passato. Tuttavia il fatto che poco prima fosse stata accettata è sospetto. Potrebbe in effetti essere l'ennesima prova di come i governi internazionali stiano "spingendo" per oscurare definitivamente il sito ed i suoi scottanti contenuti.

Meglio tirarsene fuori insomma...