Buone notizie, forse, per i possessori di Mac Pro (recensione), ma non solo. A quanto pare, Lion sembrerebbe far decadere un requisito sino ad oggi necessario per l’utilizzo di schede grafiche diverse da quelle fornite da Apple. Fino ad oggi, volendo utilizzare una scheda grafica più potente o di marca differente rispetto a quella disponibile nel suo Mac Pro, doveva accertarsi che questa avesse un BIOS grafico apposito per essere riconosciuta. Ciò comportava due possibili vie: o comprare schede appositamente certificate per Mac, con costi maggiorati, o effettuare il flashing del BIOS grafico sostituendo l’originale con uno compatibile con il Mac, a rischio e pericolo dell’utente. Ora però, come anticipato, potrebbe cambiare tutto.

Mac-Pro

Alcuni utenti sul forum di MacRumors riportano di essere riusciti ad installare le Radeon HD 6xxx nei Mac Pro, benché non siano ufficialmente supportate. Il requisito fondamentale è uno solo: Lion. A quanto pare, infatti, il nuovo sistema operativo non richiederebbe più il pre-requisito del BIOS grafico.

Ma da dove è partita tutta la faccenda? In realtà, la scoperta è stata fatta in prima istanza nella attiva e brulicante comunità Hackintosh, che ha un forte punto di riferimento in Netkas, specializzato proprio nel fornire kext funzionanti per adattare schede grafiche da PC all’uso con Mac OS X. E proprio Netkas, usando un Mac Pro originale (per questa occasione) ha trovato come stavolta non ci fosse alcun sforzo da compiere per far andare varie schede grafiche AMD con Lion. Tutto perfettamente riconosciuto e funzionante. Ad oggi, le schede ritenute funzionanti senza particolari kext esterni a quelli forniti dal sistema sono le seguenti:

  • Radeon HD 5770
  • Radeon HD 5850
  • Radeon HD 5870
  • Radeon HD 6850
  • Radeon HD 6870
  • Radeon HD 6970

Sono comprese anche le versioni EyeFinity, con 6 connettori DisplayPort, tuttavia a quanto pare non sarebbe riconosciuta questa loro peculiarità e lavorerebbero come normali schede single-link. Anche la Radeon HD 6990 dovrebbe funzionare, essendo di fatto costituita da due HD 6970 poste nello stesso blocco.

Questo chiaramente apre molti sviluppi non solo per i Mac Pro, ma anche per gli Hackintosh, i quali potrebbero beneficiare di una maggiore semplicità ed apertura sul fronte GPU. Ma c’è anche di più: secondo quanto riscontrato da Netkas, basta copiare i kext da Lion a Snow Leopard per ottenere lo stesso risultato anche sul precedente OS.

Rimangono però da capire varie cose. È una sorta di concessione da parte di Apple per dare ai suoi utenti maggiore libertà di scelta? Ci saranno anche ulteriori mosse, non solo dal punto di vista grafico (penso, ad esempio, alla UEFI, usata recentemente da molti PC con Sandy Bridge)? A Cupertino sono consci che il tutto potrebbe indirettamente portare anche vantaggi alla creazione di Hackintosh compatibili e stabili? Ma soprattutto, si tratta di una modifica transitoria oppure sarà presente anche nel rilascio finale?

Abbiamo spesso visto come Apple può cambiare idea in corsa e anche dopo il rilascio (basti pensare al supporto per gli Atom, tolto con la 10.6.2 e non prima). Sicuramente gli utenti Mac Pro sperano che questo non sia un errore, ma una precisa scelta da parte di Apple. Che porterà molti benefici anche al costo di qualche apertura non voluta(?) ai “Mac casalinghi”.

Si ringrazia ugru per la segnalazione della novità.