Come saprete ieri OWC ha rilasciato un aggiornamento del firmware per i suoi SSD. Visto che intendo mettere il mio Mercury Extreme Pro 240GB (recensione) nel nuovo arrivato MacBook Pro, ho pensato fosse il momento buono per eseguire l'upgrade. Come sapete il tool non funziona su Mac OS X per cui mi è toccato ricorrere a BootCamp e a Windows 7 (con XP andava in stallo l'operazione). Con il Mac Pro non è così complicato avendo numerose porte SATA in dotazione, dove il disco deve necessariamente essere collegato per l'aggiornamento, ma con gli altri può essere un'operazione impossibile.

In verità però un utente ieri mi ha detto che avrebbe provato sul MacBook Pro collegando il disco alla seconda porta SATA dedicata al SuperDrive (nella prima deve esserci un altro disco di avvio con BootCamp). Anche non avendo l'adattatore OptiBay ci si potrebbe riuscire lasciandolo per un po' "penzoloni", ma soprattutto ciò dovrebbe essere sufficiente per far riconoscere il disco regolarmente all'utility. Vi aggiorneremo su questo argomento, ma in linea di principio sembra fattibile.

Comunque sia questo breve articolo è solo destinato ad una comunicazione, ovvero: funziona. Dopo l'aggiornamento ho rimesso tutti i miei dati, montato l'SSD al suo posto e mandato in ibernazione. Al momento del risveglio è partita la classica maschera con la barra di progressione e sembrava essersi bloccata dopo le prime due "tacchette". Invece ha proseguito e il Mac si è riattivato dall'ibernazione molto velocemente.

Finalmente! Ora non mi resta che metterlo all'interno del nuovo MacBook Pro e continuare i miei test.

owc