Con una buona dose di riservatezza, Parallels ha avviato il Private Beta Program per far testare ad un ristretto gruppo di utenti la prima beta stabile di Parallels Desktop 7.

parallels.desktop.7

Pare che le novità, almeno allo stato attuale, siano incentrate sulle funzionalità e non tanto sulla UI che rimarrà sostanzialmente invariata rispetto l'attuale release 6. Alcune nuove caratteristiche saranno:

  • Un nuovo Virtual Machine Assistant per creare e migrare facilmente le Virtual Machine, anche partendo da PC remoti o dalla partizione di Boot Camp
  • Creazione di Virtual Machine avviabili come LiveCD
  • Introduzione di Active Corner in Windows modalità Full Screen
  • Supporto multilingue (non si dovrebbero più avere versioni distinte per inglese e italiano finalmente)
  • I cambianti alle macchine virtuali non richiederanno più il riavvio
  • La scheda di rete virtuale del sistema host potrà opzionalmente essere visualizzata o no in Mac OS X
  • Possibilità di connettere un mouse opzionale solo per la macchina guest
  • Miglioramenti generali delle performance
  • GUI della macchina gesti a 64-bit

Un po' presto forse per questo aggiornamento visto che solo qualche mese fa ho acquistato l'aggiornamento da Parallels Desktop 5 alla versione 6. Tuttavia non si sa ancora quanto tempo trascorrerà da questa prima beta fino alla commercializzazione. Presumibilmente però, potrebbe coincidere con l'arrivo di Lion, il quale è stimato che venga rilasciato in un periodo compreso tra luglio/agosto e la fine dell'anno.