9to5mac ieri ha riportato la notizia apparsa su Anandtech secondo cui negli ultimi MacBook Air Apple stia inserendo degli SSD Samsung, più veloci dei Toshiba usati in precedenza. Se avete già un Air, accedendo in System Profiler noterete in corrispondenza dell'ATA Seriale, che il codice del disco inizia per TS (sigla Toshiba), mentre nei nuovi le iniziali sono SM (Samsung). Le differenze emerse dai primi dati sembrano assegnare un vantaggio di velocità nella lettura/scrittura sostenuta al nuovo arrivato, anche se per valutare l'efficienza di un disco allo stato solido è altrettanto interessante il valore IOPS, così come i meccanismi di WearLeveling, Carbage Collector, etc..

Ecco comunque i dati evidenziati per i dischi Toshiba’s Blade X-gale precedenti e i nuovi, che dalle specifiche sembrano essere assimilabili ai Samsung 470 Series.

ssd