In Mac OS X Lion, iCal ha subito qualche intervento migliorativo interessante, ma dalla seconda Developer Preview è stata apportata una modifica che ha fatto storcere il naso ai più.

ical

A destra vedete la versione originaria, mentre a sinistra quella più recente, con l'effetto "pelle" nell'interfaccia. In entrambi i casi è mostrata la comoda vista annuale, che è poi una delle novità del futuro iCal.

ical

Miglioramenti anche sulla vista giornaliera, che ora si presenta in modo molto più organico e completo, richiamando da vicino il l'app calendario dell'iPad. Altra novità è la gestione dei calendari, che ora avviene tramite un semplice popover, evitando quindi l'ingombro della barra laterale. Non può mancare anche qui la modalità fullscreen, come evidenziato dall'icona in alto a destra.

calendari

Su iOS per iPad il calendario si presenta come un libro fisico appoggiato sul legno, con un effetto molto piacevole. Questa interfaccia in pelle invece, non rende a mio avviso allo stesso modo ed anche il colore (quasi arancio) non rende giustizia all'applicazione. Inoltre questa non è un'opzione modificabile dalle preferenze, ma è l'unica interfaccia possibile (per ora...).

Di critiche ne sono piovute a volontà, al punto che avrebbe senso un ritorno al passato nelle successive release. Ma seppure siamo ancora in una fase "sperimentale", guardando al recente passato e a quanto accaduto con l'icona di iTunes 10 è lecito immaginare che Apple non tornerà sui suoi passi. In tal caso rimane da domandarsi: ci abitueremo? O magari a qualcuno piace già così?

In tutti i casi mi aspetto che, se questa grafica verrà confermata, ci saranno dei pack per ristabilire l'interfaccia standard, come già accaduto proprio su iTunes 10.