Con questo titolo voglio introdurre l'argomento carte, ovvero quei pezzetti di plastica che ci troviamo nel portafoglio. Come prima cosa penso sia utile imparare a conoscerle. Non parlerò di marchi od altro, ma inizio con una piccola classificazione delle stesse.

Una delle prime distinzioni importanti è tra Carte di Debito e Carte di Credito, la prima la conosciamo meglio come Bancomat. Cerchiamo di capire questa grande differenza tra le de tipologie.

  • Le Carte di Debito permettono il pagamento o il prelievo solo se vi è disponibilità sul conto corrente a cui sono associate, senza aggravi di costi (salvo piccoli importi in caso di prelievi da altro istituto).
  • Le Carte di Credito permettono pagamenti o prelievi indipendentemente dalla disponibilità di credito sul conto corrente. Addirittura ne esistono alcune che non richiedono un conto corrente, ma di queste ne parleremo meglio in un altro articolo in cui analizzeremo nel dettaglio le varie tipologie esistenti.

carte-di-credito

Da quanto riportato sopra emerge la differenza sostanziale tra i due tipi di carte. Nella prima si ha una disponibilità giornaliera e mensile, ma in mancanza di fondi sul conto corrente non si possono effettuare né prelievi né pagamenti; nella la seconda, invece, il limite della disponibilità mensile è tra noi e la banca (il circuito che ci anticipa il denaro), la quale esigerà il credito mensilmente a scadenza fissa. Normalmente nella prima decade del mese viene richiesto il pagamento delle spese effettuate in quello precedente.

A questo punto sorge spontanea una domanda: cosa ci guadagnano i circuiti anticipando il pagamento di denaro?

Sicuramente non sono enti di beneficenza ma aziende a scopo di lucro, in realtà il loro guadagno è una percentuale sul singolo movimento che varia tra il 1,5 ed il 4%.

A questo punto la seconda domanda è: chi paga questa percentuale?

Concettualmente è molto semplice: chi incassa paga. Per cui o è il negoziante dove vi recherete per fare l'acquisto oppure direttamente voi se prelevate da un ATM (Automated Teller Machine).

Nel prossimo articolo affronteremo le diverse tipologie di carte di credito disponibili, con i loro pregi e difetti.