— "Boh, non so, il computer non mi risponde più ai comandi e oltretutto va lentissimo."

— "Prova a riavviare, dovrebbe risolvere. Altrimenti ne riparliamo."

È in questo modo che vengono liquidati la maggior parte dei problemi che possono capitare usando Windows, per non parlare dei noiosi riavvi costretti dalla installazione/disinstallazione di applicazioni. Spesso gli utenti Mac si divertono a prendere gioco i "cuginetti" per questa nota dolente, ma anche su OS X non sono tutte rose e fiori — nonostante non ci sia bisogno di spegnere e accendere il computer solo per provare un nuovo software.

Parlando di esperienze personali, sfortunatamente sono un possessore del Macbook "base" di inizio 2009 (5,2), linea famosa per la facilità con cui si formano crepe nella plastica bianca usata come rivestimento. I problemi, però, non si fermano qui perché spesso "salta" anche il connettore audio non permettendo più il corretto funzionamento degli altoparlanti. Quando mi capitò per la prima volta chiesi aiuto e fui indirizzato ad una pagina del supporto Apple in cui viene consigliato di resettare la PRAM per provare a risolvere vari problemi, come il non-riconoscimento della iSight integrata, il settaggio erroneo dell'orologio di sistema, il doppio click e la velocità del mouse, e via dicendo.

Il reset della PRAM non comporta perdita di dati aggiunti dall'utente, ma va solo a modificare certi settaggi di sistema che potrebbero essere stati modificati (volontariamente o non) dall'utente o da applicativi, riportandoli alla condizione originale. La PRAM, infatti, è un tipo di memoria non volatile dove sono salvati questi dati di notevole importanza. Per farne il reset, basta andare a premere in contemporanea i tasti cmd+alt+P+R subito dopo l'avvio del computer e mantenerli premuti fino a che il sistema si riavvia e viene udito per la seconda volta il consueto suono di accensione.

Rimanendo in tema di risoluzione di problemi, un altro modo per provare ad aggiustare un Mac senza dover eseguire operazioni più laboriose come un ripristino da backup (o una nuova installazione) è quello di riparare i permessi di sistema. Per chi non lo sapesse, i permessi sono dei valori assegnati ad ogni file che specificano in che modo l'utente — o il sistema operativo — può interagirvi. L'operazione di riparazione dei permessi è concettualmente simile al reset della PRAM: vengono infatti riportati i valori dei permessi dei file di sistema allo stato originale, ovvero prima che l'utente vi abbia interagito. Ripararli è semplice, basta infatti scegliere l'opzione "Ripara permessi del disco" dal menù "S.O.S." di "Utility Disco":

Riparazione permessi

Per concludere, vi consiglio di dare un'occhiata all'articolo che Maurizio scrisse tempo fa riguardo alcune tecniche e accorgimenti per velocizzare ed ottimizzare il proprio Mac.