Spotlight è uno strumento molto potente e versatile (come ha avuto modo di farvi notare Maurizio). Certe volte capita però di aver bisogno di escludere determinati file dalla sua indicizzazione, un esempio sono i volumi esclusivamente dedicati a backup:

Schermata 2011 06 30 a 12 13 54

La procedura è banale, basta aprire Preferenze di Sistema > Spotlight > Privacy e aggiungere i dischi alla lista delle esclusioni. Questa impostazione però non è perfetta perché certe volte si dimentica dei volumi esclusi nel caso questi vengano espulsi e poi collegati nuovamente. Come risolvere allora? Tramite l'uso di uno script!

Prima di tutto andremo a personalizzare il servizio "launchd" in modo da fargli avviare lo script, quest'ultimo andrà a modificare ".metadataneverindex", file che dice a Spotlight quali file non indicizzare.

Create un file con TextEdit chiamato "com.index.no_index.plist" e inseritevi il codice che ho copiato qua su Pastebin.

Nota importante: non dimenticate di sostituire la stringa che contiene YOUR_NAME con il percorso esatto del volume da escludere.

Adesso bisogna creare lo script vero e proprio. Create un file chiamato "no_index" nella cartella Home ("cd ~" da Terminale) con TextEdit e inserite il codice (anche questa volta disponibile su Pastebin).

Nota: lo script presuppone che il nome del disco principale di avvio sia Macintosh HD. Se così non fosse dovete modificare adattandolo ai vostri scopi.

Una volta creato, bisogna rendere il file eseguibile con il comando "chmod +x no_index" (ovviamente dovete essere posizionati nella cartella contenente il file, nel nostro caso Home). Abbiamo finito perché basterà eseguire il comando "launchctl load -w ~/Library/LaunchAgents/com.index.noindex.plist" e d'ora in avanti il nostro disco sarà escluso dall'indicizzazione di Spotlight.

Una nota: è possibile ovviamente impostare come escluso più di un disco, basta andare a modificare la linea desiderata del codice del file "com.index.no_index.plist", il primo che abbiamo creato.