Nel corso della scorsa notte è uscito un aggiornamento per la Developer Preview 4 di Lion, dal peso di 656,6 MB (anche se in alcuni casi sfiora il GB) e che, oltre a portare il numero di build a 11A494a, porta con sé alcune piccole novità. La principale riguarda la schermata di login, già cambiata nella Developer Preview 3. A quanto pare, Apple, probabilmente per una scelta di coerenza con altre aree del sistema operativo, ha deciso di cambiarle nuovamente i connotati.

Come da screenshot di Cult Of Mac, possiamo infatti notare come lo sfondo bianco presente tra la DP3 e la DP4 sia stato abbandonato a favore della trama grigia già visibile in Mission Control. Oltre a ciò, una piccola novità è presente cliccando sull'orologio: è possibile, a rotazione, vedere lo stato di carica della batteria, la build di Lion in uso, l'indirizzo IP del Mac e il nome del computer. Piccoli tocchi di fino, dunque, che però sono comunque piacevoli da vedere, anche a favore di una maggiore coerenza grafica tra tutte le parti del sistema operativo.

Ma anche altre aree del sistema sono state leggermente aggiornate. Piccoli ritocchi grafici sono toccati anche a Mission Control, mentre la schermata "About This Mac" ha subito un nuovo ritocco molto più marcato, come è possibile vedere sul sito It's All Tech. (RETTIFICA: le modifiche ad "About This Mac" erano già state fatte con la Developer Preview 4, non sono dunque merito di questo aggiornamento. Si ringrazia simonepsp per la precisazione.) Oltre a ciò, alcuni riscontrano un nuovo bug nel passaggio tra una pagina all'altra tramite gestures in Safari. Una cosa è certa: questa non è la Gold Master. I video nell'area dedicata ai gesti multi-touch presentano ancora un "coming soon", ad indicare che non sono ancora pronti. Una quinta Developer Preview dopo il WWDC sarebbe inusuale, ma considerato che ancora ci sono un bel po' di giorni prima di Luglio e considerato anche che non per forza il sistema uscirà all'inizio del mese (volendo, potrebbe anche uscire il 31, sarebbe pur sempre Luglio), è probabile vedremo ancora almeno una o due build di aggiornamento con piccoli ritocchi e bugfix prima di arrivare alla Gold Master.