Assieme a Final Cut Pro X, oggi sono state aggiornate anche le Time Capsule, assieme alle AirPort Extreme. Se però vi aspettavate tutte le funzionalità di cui si parlava nelle scorse settimane, come un servizio di distribuzione degli aggiornamenti oppure una integrazione con iCloud, rimarrete delusi. L'unica cosa che apparentemente sembra essere cambiata, per le Time Capsule, è la capacità massima disponibile.

Proprio così: l'unico vero cambiamento è nelle capacità disponibili, che ora sono di 2 e 3 TB. Per il resto, tutto rimane uguale: backup automatico tramite Time Machine, connettività wireless a doppia banda 2,4 e 5 GHz e disco rigido incluso condivisibile in una WLAN sia con Mac che con PC. I prezzi sono di 279 € per la versione da 2 TB e di 479 € per la versione da 4 TB. Francamente, date le poche novità apportate, si poteva anche fare di meglio rispetto al semplice mantenimento dei prezzi delle versioni precedenti, rispettivamente da 1 e da 2 TB (la versione da 2 TB è scesa sì di 200 €, ma perché ha preso il posto di quella da 1 TB).

Anche la AirPort Extreme sembrerebbe essere stata aggiornata, almeno secondo ciò che riporta Macrumors, ma all'apparenza pare perfettamente allineata alla versione precedente, prezzo compreso: 159 €. Insomma, visto tutto l'hype che c'era stato, si può dire che la montagna Apple ha partorito due topolini. Ad ogni modo, la si può vedere col bicchiere mezzo pieno: non è migliorato granché, ma nemmeno è peggiorato nulla.