Lion potrebbe portare, oltre alle sue nuove 250 e più funzionalità, anche qualche nuovo Mac. Le recenti indiscrezioni di oggi sembrano indicarlo. A quanto pare, ben tre famiglie di Mac stanno per essere aggiornate: Mac Mini, Mac Pro e MacBook Air. In sostanza, si concluderebbe il processo di rinnovamento verso Sandy Bridge iniziato prima con i MacBook Pro e proseguito poi con gli iMac.

Ad onor del vero, al momento le versioni interessate sembrano quelle Server del Mac Mini e del Mac Pro. Le scorte di questi modelli, secondo quanto riportato da 9 to 5 Mac, starebbero infatti diminuendo sempre più, indice di un rinnovamento in arrivo. Poiché è difficile pensare che Apple possa rinnovare solo le versioni Server e non le altre di queste due famiglie di Mac, è lecito aspettarsi che a breve calino anche le scorte delle versioni "liscie". Riguardo all'hardware che potrebbe arrivare, è possibile vedere questo articolo per i Mac Pro e quest'altro per i Mac Mini.

Sempre secondo il misterioso "Mr. X" che informa 9 to 5 Mac, ci si deve aspettare novità anche per quanto riguarda Time Capsule e MacBook Air. Per questi ultimi, le indiscrezioni sembrano avere ulteriori conferme: a AppleInsider l'analista di Concord Securities Ming Chi-Kuo ha rivelato come per Luglio sia prevista la produzione di ben 380.000 MacBook Air con Sandy Bridge, di cui 209.000 unità dovrebbero essere da 11,6", un segnale di come la piccola versione abbia fatto breccia nel cuore di molti utenti sin dalla sua introduzione. Ma quali saranno i processori che verranno inseriti nel prossimo Air? Quelli citati in questo articolo oppure quelli illustrati in quest'altro più recente? Al momento non è dato saperlo. Rimane il fatto che tutti i modelli fin qui citati, comunque, hanno bisogno di un aggiornamento nel breve termine.

A dire il vero, però, manca sempre uno: il MacBook bianco. Del poveretto non si sa nulla, le scorte sembrano andare ancora bene, nessuna voce riguardo ad aggiornamenti. Che sia destinato ad un aggiornamento silenzioso a sorpresa, oppure ad una dipartita altrettanto in punta di piedi? Solo il tempo lo dirà. Nel frattempo, meglio vedere come si sviluppa la situazione per i tre modelli di cui si è appena parlato.