Dopo Lion, è stata la volta di iOS 5. Anche qui Apple non si è risparmiata, sfornando oltre 200 nuove funzionalità per il suo sistema operativo mobile, tra cui alcune che sicuramente faranno piacere a chi voleva vedere finalmente un iOS più indipendente da PC, Mac e più in generale iTunes. Vediamo nel dettaglio le principali novità mostrate da Jobs nel corso del suo keynote.

Tra le tante novità, Apple ne ha individuate 9 che sicuramente saranno tra i top-seller di iOS 5. La prima è Notification Center. Dopo tanto tempo e tanta attesa, anche iOS disporrà di un sistema di notifiche efficiente e funzionale. Basterà effettuare uno swipe verso il basso per richiamare il pannello con tutte le notifiche ricevute. Si potrà accedere alle notifiche anche direttamente dalla schermata di blocco e delle piccole e poco fastidiose "strisce" ci informeranno in tempo reale quando arriva una nuova notifica, che potremo vedere nel dettaglio oppure ignorare proseguendo l'attività in corso.

Un'altra funzionalità destinata a far parlare tanto di sé è iMessages, un vero e proprio servizio di messaggistica riservato ai dispositivi iOS, funzionante sia su 3G che su Wi-Fi, che consente di inviare messaggi di testo, con foto e/o filmati e altro ancora in maniera completamente gratuita ai propri contatti dotati di dispositivo iOS. E' inoltre possibile, come in un software di messaggistica istantanea, avviare vere e proprie conversazioni, con ricezione e trasmissione dei messaggi in tempo reale. Probabilmente destinata ad essere meno famosa, ma non per questo meno importante, è invece Newsstand, una sorta di "companion" per iBooks che raccoglie tutte le riviste e i quotidiani a cui siamo abbonati in una pratica Cartella nella schermata Home. Newsstand scarica automaticamente i nuovi numeri e si incarica della gestione degli abbonamenti in corso o delle pubblicazioni acquistate, consentendo inoltre di acquistare o abbonarsi ad altro in maniera semplice.

A far felici invece gli smemorati cronici ci penserà Reminders, un nuovo modo di gestire i to-do. Nuovo perché è possibile non solo abbinarli a date e orari precisi, ma anche a posti precisi. Se ci troviamo in un posto e desideriamo compiere un determinato acquisto, ad esempio, qualora temessimo di dimenticarcelo potremmo ricorrere a Reminders, che ci avviserà una volta arrivati sul posto. I to-do sono sincronizzabili con iCal, Outlook e anche con il nuovo iCloud, di cui parleremo nel terzo e ultimo articolo per oggi sul WWDC 2011. Anche Twitter fa parte importante del nuovo iOS 5, consentendo in pratica di inviare tweet da qualsiasi parte del sistema operativo, interagendo non solo con le applicazioni, ma anche con la fotocamera integrata per postare in tempo reale tweet completi di foto fresche di scatto. A proposito di foto, vi sono interessanti novità. L'app Camera si rinnova e presenta nuove modalità di funzionamento. Ora è possibile richiamarla dalla schermata di blocco e scattare una foto usando il tasto per alzare il volume. Si potrà regolare il focus, l'esposizione e lo zoom tramite opzioni e gesti multi-touch, tra cui il famoso pinch-to-zoom. Per chi cerca modifiche dopo lo scatto, la nuova modalità di m0difica presente nell'app Foto risponde a queste esigenze. Le opzioni consentono di ridimensionare e ruotare foto in maniera rapida, nonché di correggere i principali difetti come gli occhi rossi anche tramite impostazioni automatiche applicabili con un solo tap.

Tra le varie app che hanno ricevuto tante cure da parte degli sviluppatori Apple c'è anche Safari, la cui versione Mobile ormai non ha più nulla da invidiare alla versione Desktop. Per la prima volta fa la sua comparsa la funzione Reader, che consente di leggere articoli senza distrazioni o pubblicità. Presente anche la Reading List, già vista in Safari per Lion e comprendente una lista per poter conservare link e articoli da leggere con più tranquillità in un momento successivo. Fa la sua comparsa anche la barra delle tabs, che consente di muoversi tra le varie schede esattamente come si farebbe nella versione per OS X e Windows di Safari.

Ma la funzionalità che ha destinato certamente più scalpore è sicuramente PC Free. Sì, per la prima volta iOS si renderà completamente indipendente dall'uso di un Mac o di un PC. Si potrà attivare il proprio iDevice in maniera wireless direttamente dal dispositivo stesso, nonché tenerlo aggiornato con le nuove versioni di iOS senza passare da iTunes. Se si vuole comunque ricorrere ad iTunes, inoltre, sarà possibile sincronizzare il proprio dispositivo in modalità completamente wireless.

iOS 5 contiene però tante altre novità, molte delle quali descritte in questa pagina sul sito Apple (in inglese) e tra cui si annoverano un Game Center rinnovato, nuove gestures per l'iPad più altro ancora che per motivi di spazio non è possibile riportare in un solo articolo. L'unico piccolo "downside" è che per averlo si dovrà aspettare un bel po': iOS 5 sarà infatti rilasciato solo in Autunno, rilasciando per ora solo la prima Beta per gli sviluppatori iscritti all'apposito programma. Quando sarà reso disponibile, risulterà però compatibile con tutti i dispositivi a partire dall'iPhone 3GS, smentendo così le voci che volevano il predecessore dell'iPhone 4 fuori dai giochi. A proposito di iPhone: nulla si è saputo riguardo all'eventuale 4S. Che sia semplicemente rimandato, oppure quest'anno non si vedrà nessun nuovo iPhone? Al momento, non ci è dato saperlo. Chissà che però con l'arrivo in Autunno di un nuovo iOS non si palesi anche un altrettanto nuovo iPhone. Staremo a vedere, continuando a goderci nel frattempo l'ancora buono iOS 4.3.