Questa mattina ho ricevuto l'invito di Apple a sottoscrivere le applicazioni per il Mac App Store, così che siano pronte per il prossimo rilascio di Lion in questo mese. Richiesta forse un po' tardiva se è vero che il primo ruggito al grande pubblico potrebbe essere addirittura di questa settimana. Intanto continuano i nostri Spoiler e questa volta sotto osservazione capita il player QuickTime X.

Una prima novità, già evidenziata qualche tempo addietro, è l'aggiunta di nuovi servizi di esportazione oltre ad iTunes, MobileMe e YouTube, più precisamente: Vimeo, Flickr, Facebook e Mail.

esportazioni

Ma non finisce qui perché a distanza di qualche anno dal mitico QuickTime 7 Pro, finalmente arrivano un po' di funzioni avanzate anche sulla versione X. Basta dare un'occhiata alle nuovi voci presenti nel menu Composizione per rendersene conto. Con "Dividi clip" ed "Aggiungi clip alla fine...." sono riuscito ad unire una serie di spezzoni di un telefilm registrato eliminando la pubblicità.

composizione

Altra piccolissima differenza di cui mi sono appena accorto si nota andando avanti veloce con due dita a sinistra o destra. Su Snow Leopard appaiono in alto il simbolo ed il moltiplicatore:

quick

In Lion, invece, si modifica esteticamente la barra di controllo fornendo un'idea decisamente più chiara:

quicktime-player

Buoni passi avanti per QuickTime X, all'inseguimento della versione 7 Pro. Peccato che le opzioni di esportazione rimangano non personalizzabili.