Tra Apple e Samsung tira un'aria alquanto controversa. Se da un lato combattono a suon di cause e studi legali, dall'altro fanno affari insieme, con Apple che acquista componentistica da lei per i suoi dispositivi. Una collaborazione fruttuosa per entrambi, minata dalle continue accuse incrociate su brevetti tecnologici e qualità estetiche. L'ultimo evento in ordine di tempo ha visto Apple chiedere a Samsung di mostrare i prototipi dei suoi futuri dispositivi per verificare quanto questi "prendano spunto" da iPad ed iPhone.

Un matrimonio così va avanti solo per interessi, nessuna delle due aziende potrebbe avere un vantaggio diretto nel chiudere le proprie collaborazioni commerciali. Ma a Cupertino potrebbero aver preso comunque la decisione di iniziare a chiudere i rubinetti verso la casa coreana. Questo è quanto ci dice Reuters, riportando che la Taiwan Semiconductor Manufacturing Company (TSMC) è già a lavoro sul futuro chip A6 che dovrebbe equipaggiare gli idevice del 2012.

tsmc

Considerando i volumi e i capitali in gioco, spunta però anche la possibilità di una mossa studiata a tavolino da Apple per far abbassare la cresta ai coreani di Samsung.