Innegabile: ormai da diverso tempo il Mac sta attirando i publisher di videogiochi in modo sempre più crescente e benché rispetto ai PC rimangano comunque macchine non portate per il gioco, ora iniziano a concedere sfizi anche per il casual gamer senza dover ricorrere a Windows. Credo che chiunque ami i giochi calcistici abbia avuto a che fare con FIFA almeno una volta nella vita, anche se poi magari si preferisce generalmente il rivale Pro Evolution Soccer. Ebbene, fino ad oggi sui computer il videogioco di Electronic Arts è stato una esclusiva bella stretta di Windows e l'unica alternativa erano le console, che si smarcavano dal requisito del sistema operativo Microsoft. Come riporta Macrumors, l'esclusiva Windowsiana è caduta: FIFA 12 è la prima edizione a essere disponibile anche su Mac.

La nuova edizione di FIFA Soccer presenta diverse novità, a partire dal nuovo engine deputato alla fisica, che rende più realistico il gameplay. Maggiore precisione con nuovi controlli specifici per il dribbling consentono di giocare meglio la palla in spazi stretti e marcati dagli avversari. Anche i meccanismi di difesa della squadra sono stati profondamente riprogettati, dando importanza a tutti gli elementi di una buona difesa, dal posizionamento alle marcature. Infine, per rendere più divertente il gameplay quando si gioca contro la CPU, il livello dell'"intelligenza artificiale" è stato notevolmente migliorato, fornendo così partite molto più equilibrate e combattute.

Attualmente, FIFA 12 non è disponibile sul Mac App Store e si trova su alcuni store online al prezzo di 39,99 $, circa 29 € al cambio odierno. I requisiti principali minimi sono un Mac Intel dotato di AMD Radeon HD 2xxx/nVidia GeForce 9xxx o superiori, con Mac OS X 10.6.8 o superiore come sistema operativo.