Samsung prosegue nell'inserimento sul mercato dei più disparati dispositivi appartenenti alla serie Galaxy. Dopo Galaxy Tab 7.7 e Note, arrivano tre nuove, possiamo definirle così, varianti, due delle quali visibili nella foto di Engadget. Sono il Galaxy Tab 8.9 e i Galaxy Player 4.0 e 5.0.

Il Galaxy Tab 8.9 ha praticamente molte caratteristiche già viste per il 7.7: risoluzione 1280x800, processore dual core, Android 3.2 aggiornabile a 4.0 quando sarà rilasciata la nuova versione. Due fotocamere, una da 3 Megapixel posteriore e una da 2 Megapixel anteriore e due capacità, 16 e 32 GB. Il rilascio avverrà negli USA a partire dal 2 ottobre, con prezzi di 469 $ per l'unità da 16 GB e di 569 $ per quella da 32.

Concorrente dell'iPod Touch è il Galaxy Player, declinato in due versioni: 4.0 e 5.0. La differenza più sostanziale? Il display: 4" per il primo, 5" per il secondo. A dirla tutta, il Galaxy Player di per sé non è una novità vera e propria: esiste già il Galaxy S Wi-Fi, che sta raggiungendo il mercato britannico proprio in questi giorni. Questa nuova serie, però, ha un nome tutto suo, non derivato dagli smartphone. Dotate di display Super Clear LCD con risolzione 800x480, offrono Android, connettività Wi-Fi, doppia fotocamera e capacità di 8 GB espandibile fino a 32 tramite microSD. Oltre ai pollici, i due Player si differenziano per il flash incluso nella 5.0, la batteria più potente sempre nella 5.0 e il prezzo: 229 $ per il Galaxy Player 4.0 e 269 $ per il Galaxy Player 5.0. La disponibilità sul mercato, sempre relativa agli Stati Uniti, scatterà dal 16 ottobre.

Solo per completezza di cronaca, sono stati annunciati anche due nuovi Galaxy S 2 per la Corea. In comune hanno la connettività LTE, tecnologia di quarta generazione con velocità molto superiori a quelle offerte dall'attuale HSPA. La differenza è nella versione HD, che offre un display da 4,5" a risoluzione 1280x800, dunque pari a quella dei Tab 7.7/8.9 e del Galaxy Note, che però vanta uno schermo di ben 5".

Non solo Galaxy e Android, però, ieri. Come riportato da GSMArena, Samsung ha presentato anche l'Omnia W, un dispositivo Windows Phone 7. Dotato del nuovo Mango, ha un processore single core da 1,4 GHz, 8 GB di storage e doppia fotocamera con 5 Megapixel e registrazione video 720p per quella posteriore. Wi-Fi e GPS sono presenti, così come la connettività HSPA fino a 14,4 Mbps. Il display è un Super AMOLED da 3,7" con risoluzione 800x480. Non si tratta certamente di un dispositivo che impensierirà l'iPhone, ma se qualcuno volesse provare qualcosa di diverso da iOS e Android potrebbe avere prezzi interessanti, che però non sono ancora trapelati in forma ufficiale. L'Italia, in questo caso, sarà in prima linea: il Belpaese riceverà il nuovo dispositivo a partire da fine ottobre, con alcune settimane di anticipo rispetto al resto del mondo.

 

Non si può dire che Samsung non si stia impegnando alacremente, con la serie Galaxy. Ma se per quanto riguarda l'Omnia W si trattava di un dispositivo finora non presente nella gamma Windows Phone 7, per Android erano così necessari il Tab 8.9 e i nuovi Player? Sembra che in Corea vogliano coprire qualsiasi misura, manca solo un Galaxy Tab da 12". Andrà a finire che se qualcuno in Samsung legge questo articolo lo fanno sul serio... Comunque, se queste nuove proposte avranno successo o meno, ai consumatori spetta la risposta. Sempre che Apple non blocchi i dispositivi sulla linea di partenza come ha già fatto con il Tab 7.7.