Siri, come ben si sa, al momento è limitata solo a tre lingue: inglese, tedesco e francese. Per quanto riguarda l'inglese il supporto è suddiviso per gli accenti britannico, americano e australiano. Ma ci sono alcune limitazioni al di fuori degli USA, di cui si è potuti venire a conoscenza solo oggi con il lancio ufficiale di iPhone 4S.

Nella nuova FAQ in inglese allestita sul sito Apple, infatti, l'azienda di Cupertino specifica come le funzionalità di Siri relative a mappe e a ricerche di luoghi e attività commerciali siano disponibili solo sul territorio statunitense in questa prima fase di lancio. Anche le funzionalità legate all'uso di WolframAlpha, particolare motore di ricerca che offre risposte dirette e non link in base alla domanda dell'utente, sono disponibili solo in inglese. A parte WolframAlpha, però, ci sono buone notizie: Apple ha annunciato per Siri il supporto a giapponese, cinese, coreano, spagnolo e soprattutto italiano a partire dal 2012. Assieme al supporto linguistico dovrebbero essere attive anche le funzionalità per le mappe e per la ricerca di luoghi adesso limitate agli USA come detto poco sopra.

Ancora qualche mese di attesa per i prossimi utenti italiani di iPhone 4S, dunque. Del resto, Siri è comunque in Beta, ha bisogno di tempo per crescere e maturare. Meglio, per una volta, non fare da cavie e lasciare questo onore agli altri. I frutti positivi di questi mesi di testing estero si vedranno sicuramente anche nella versione italiana.