L'iPad sta acquisendo sempre più importanza, non soltanto come tablet ma anche come riferimento nella futura era post-PC. Ormai le possibilità offerte dal prodotto Apple sono davvero tante e coprono quasi ogni settore. Dove finora vi è stata una copertura buona, ma non definibile come ottima è nel campo delle suite da ufficio. Qui fa da padrona iWork, con i suoi tre applicativi: Pages, Numbers e Keynote. E per quanto siano di notevole qualità, sul piano della compatibilità soffrono parecchio. Insomma, che la si ami o la si odi, l'assenza di Microsoft Office si sente. Ma le cose potrebbero presto cambiare, se il rumor di The Daily, salito alla ribalta lo scorso anno come primo quotidiano pensato per l'iPad, si rivelerà vero.

Del resto, l'interesse di Microsoft verso i prodotti Apple non è certo roba di oggi. Proprio Office ha trovato le sue origini su Macintosh, e solo successivamente fu portato su Windows. Con il mercato dei sistemi operativi mobile in crescita, naturale crescano anche le opportunità per l'azienda di Redmond di consolidare la sua presenza già dominante nel settore dei programmi da ufficio. Sin dai tempi dei PocketPC, Office ha avuto una sua versione per palmari e smartphone. Negli ultimi tempi, Microsoft ha rimosso l'esclusività per Windows di un componente della suite, OneNote, rendendolo disponibile anche per Symbian e iOS: per il sistema Apple è disponibile gratis dal 18 gennaio di quest'anno. Il 2012 potrebbe essere la volta buona per un porting dell'intera suite su iPad: stando a quanto riporta The Daily il team di sviluppo è già al lavoro per approntare il tutto.

Office potrebbe portare benefici all'iPad? Certo. Se per l'ambito casalingo iWork può rivelarsi sufficiente, per il settore business la suite Microsoft è qualcosa di fondamentale e per l'azienda di Cupertino avere app di questo calibro nello Store significa dare ulteriore spinta all'adozione del tablet. Va detto che tecnicamente rilasciare Office per iPad andrebbe contro gli interessi di Microsoft stessa, la quale scommette su Windows 8 anche per rilanciarsi nel mercato delle "tavolette". Ma come ben sappiamo pecunia non olet, dunque perché stupirsi di un doppio gioco da parte di quelli di Redmond? Se va bene con Windows 8 e male con Office per iPad, ci guadagnano. Se va male con Windows 8 e bene con Office per iPad, ci guadagnano comunque. Se va bene con entrambi, ci guadagnano ancor di più. In qualsiasi modo la si veda, possono uscirne da vincenti.

Oltre a Office per iPad, Microsoft sta lavorando anche alla prossima versione per Mac, che potrebbe uscire già nel 2012. Il report è perfettamente plausibile: Office 15 per Windows è in sviluppo, si parla di Beta a gennaio e di uscita nello stesso anno in concomitanza con Windows 8. Poiché le suite per Windows e Mac si tolgono pochi mesi al massimo tra i rilasci, è lecito pensare a un Office 2013. Al momento, comunque, rimangono indiscrezioni, per quanto sensate e altamente plausibili. Non resta che aspettare e vedere l'evolversi della situazione.