Sarà pure che Apple vuole spingere verso l'era "post-PC", ma nell'attuale periodo con i PC non se la sta cavando affatto male, anzi, continua a crescere nonostante il mercato mostri segnali di vistosa contrazione. In Europa Occidentale l'azienda di Cupertino sta raggiungendo una presenza mai avuta, entrando addirittura nella top 5 dei produttori di computer più venduti nel Vecchio Continente. A riportare la notevole crescita è Gartner, in un articolo di Macrumors.

Come si può vedere, infatti, a fronte di una contrazione generalizzata del mercato PC, con un -11,4% rispetto al terzo trimestre dello scorso anno, Apple ha guadagnato da sola il 19,6%, conquistando la quinta piazza e già vedendo non molto distante Dell. L'unica attualmente in grado di tenere testa ai Mac è Asus, che mostra addirittura una crescita del 20,3%. Non è però da sottovalutare Samsung, la quale, seppur faccia ancora piccoli numeri, sta conoscendo nel settore dei computer una crescita rapida e impressionante.

Considerate queste tendenze positive per le singole aziende, non è da escludere che in futuro si possano vedere Apple, Asus e Samsung contendersi il secondo o il terzo posto, mandando fuori classifica una tra le vecchie presenze come Acer e Dell. Tuttavia, è uno scenario che sicuramente richiederà mesi e mesi prima che possa davvero avvenire. Il 10% di mercato anche in Europa? Può darsi, ma rimane pure questo un obiettivo perseguibile solamente a lungo termine.

Insomma, l'attenzione sarà concentrata perlopiù sugli iDevices, ma i Mac sanno ancora come difendersi contro i "giovani baldanzosi" di famiglia. Speriamo che ciò induca Apple a tenere sui suoi prodotti storici un buon occhio di riguardo anche in futuro, lasciando un po' di spazio alla vecchia guardia anche in un mondo "post-PC".