Il 24 ottobre Apple ha rilasciato un minor-update per la linea MacBook Pro, il tutto in modo silente. Non c'è stato un comunicato stampa e neanche la classica etichetta "nuovo" che campeggia sui prodotti appena aggiornati dello store online. In effetti non si è trattato di novità essenziali ma di semplici miglioramenti per mantenere il prodotto competitivo. Una manciata di GHz in più sulle CPU, GPU più potenti e HDD più capienti nei 13", questa è la sostanza del MacBook Pro Late 2011.

overview_gallery3_20110224

Non abbiamo preso delle macchine nuove da testare vista la natura minore dell'aggiornamento ma ho tenuto d'occhio Geekbench browser per vedere i risultati.

Ho messo a confronto i modelli Early e Late 2011 da 15" e 13" (in grigio i precedenti) così da evidenziare il miglioramento prestazionale. I numeri ci parlano di un 10% scarso in più fornito dall'accoppiata CPU-GPU per i 15" mentre i 13", che migliorano solo sul fronte CPU, sono quasi invariati.

macbook pro

Si conferma in sostanza ciò che era già chiaro fin da principio, ovvero che si è trattato di un gradito aggiornamento per i nuovi acquirenti ma che sicuramente non induce ad un upgrade i possessori degli Early 2011. Meglio così per il momento, nel 2012 però ci attendiamo un rinnovo più sostanziale se tutto andrà per il verso giusto. Se Intel rispetta le promesse avremo la piattaforma Ivy Bridge e con essa anche migliori GPU integrate e le USB 3.0 ma potrebbe anche essere l'ora di un ritocco estetico. Quando tutto questo? Io punterei al periodo tra marzo ed aprile...