Uno degli aspetti sicuramente più interessanti dell'iPhone è la possibilità di espanderne le potenzialità grazie alle applicazioni di terze parti disponibili sull'App Store. Quella di cui parliamo oggi consente, nello specifico, di trasformare lo smartphone Apple in una sorta di videocamera controllabile da remoto e accessibile tramite IP: Third Eye. Già interessante a pagamento, lo è ancor di più in questo periodo dal momento che la si può ottenere gratuitamente.

Il funzionamento di Third Eye è piuttosto semplice: una volta installata e configurata sul dispositivo, il quale dev'essere collegato alla rete Wi-Fi di casa, basterà un qualsiasi browser su Mac o PC dotato del plug-in Silverlight di Microsoft per poter controllare la videocamera direttamente dal computer e vedere quanto sta accadendo. Oltre che catturare video, Third Eye può anche scattare istantanee e registrare l'audio dell'ambiente.

L'utilità di un'app del genere in casa può essere messa alla prova in varie situazioni: ad esempio, la più importante, presa come riferimento proprio dallo stesso sviluppatori, è il monitoraggio di un/a neonato/a. Basterà porre l'iPhone vicino alla culla, naturalmente in modo che il/la piccolo/a non possa in qualche modo toccarlo o spostarlo, avviare Third Eye e guardare di tanto in tanto tramite il computer cosa sta accadendo nella stanzetta. Certo, non avrà le stesse potenzialità di segnalare automaticamente eventuali irregolarità come dispositivi più dedicati allo scopo, ma tenere la situazione sempre sott'occhio aiuta comunque e ci consente di sfruttare l'iPhone senza dover ricorrere ad altri strumenti. Considerato poi che l'app, al momento, è pure gratuita, vale la pena nel caso darle una prova.