Quando ho registrato il dominio saggiamente.com ed acquistato uno spazio web, non avrei mai pensato che saremmo arrivati dove siamo oggi. È ancora un piccolo sito nel panorama italiano, e magari rimarrà tale in futuro, ma ci piace pensare di essere riusciti a "dire la nostra". E parlo al plurale perché, come sapete, ormai non sono più da solo da qualche tempo. Nel cammino di SaggiaMente i primi passi sono stati mossi su un provider italiano piuttosto noto per la sua economicità, nonché per il servizio scadente e l'assistenza tecnica inesistente. Ma si sa, quando si inizia un'avventura senza meta, è meglio andarci con i piedi di piombo. Il caso ha voluto che il blog prendesse piede rapidamente e le due visite al giorno (che erano le mie) sono diventate prima 10, poi 100, 1000.

Sviluppando siti web per lavoro da oltre 12 anni, ho provato sulla mia pelle, e su quella dei clienti, diversi provider ed alla fine una selezione del tutto naturale mi ha portato ad affidarmi ad un unico partner: ServerPlan. Ricevo spesso offerte via email o telefono che mi propongono di cambiare, ma quando mi trovo bene difficilmente guardo altrove.  Come dico spesso a tutti quelli che mi chiamano con offerte sull'ADSL: io ci lavoro sul web, anche solo 24h di inattività per il cambio sono un problema. Specie se poi tutto si riduce ad un risparmio di qualche euro senza sapere neanche come ci troverà nella nuova casa. Come si dice, chi lascia la strada vecchia per la nuova...

Naturalmente anche SaggiaMente è ora ospitato da ServerPlan e se ogni tanto abbiamo problemi di connettività è solo perché stiamo aspettando di avere le spalle un po' più grosse per poter affrontare un upgrade del servizio. Ma ovviamente è anche colpa vostra perché siete davvero tanti! Inoltre durante alcuni eventi live abbiamo notato che gli accessi si moltiplicano in modo esponenziale e sarebbe opportuno un upgrade solo per quei momenti, cosa ovviamente non possibile con i classici piani di hosting o housing.

Questo tipo di esigenze diventano sempre più presenti ora che la maggior parte delle attività si svolgono sulla rete. Le aziende abbandonano le fiere e usano i propri canali web per promuovere novità e per realizzare presentazioni in tempo reale, così come Apple ha fatto salutando qualche tempo fa il MacWorld. Un altro esempio di questo trend si è visto oggi, con la Ferrari che ha svelato la nuova F2012 proprio sul web. L'esigenza di flessibilità è sempre più pressante, sia per la grande azienda che per il piccolo blog che vogliono offrire un servizio sempre puntuale ed efficiente, seguendo, quasi in tempo reale, le richieste dei navigatori, che si traducono in banda, memoria, capacità di calacolo.

Grazie alla sua esperienza ed alla potenza di OnApp, ServerPlan ha cercato di rispondere a queste necessità presentando di recente il servizio SuperCloud, attualmente in beta e con un bonus d'ingresso di 15€ ad attivazione. Il sistema abbandona totalmente i vincoli dei tradizionali piani di hosting/VPS/housing ed offre la possibilità di creare fai-da-te il proprio server cloud e di gestirlo con altrettanta immediatezza. Ogni volta che si avrà necessità di modificare le caratteristiche hardware, in un senso o nell'altro, basteranno pochi clic nell'area amministrativa per eseguirle, senza dover attendere le normali tempistiche dovute alle classiche infrastrutture ed alla risposta dell'operatore.

supercloud

In pratica si può ottenere finalmente un servizio con le risorse di cui effettivamente si necessità, pagando esclusivamente quelle e con tariffazione oraria, arrivando praticamente ad ottenere un server dell'esatta capacità che ci serve in ogni momento e pagando solo quello di cui abbiamo veramente bisogno. Attraverso il pannello di controllo si può monitorare il carico di lavoro e quindi sarà piuttosto semplice capire dove servono maggiori risorse e dove invece si può ridurre, risparmiando qualcosa.

D'altro canto il fai-da-te può creare anche un po' di timore nell'utente finale. Certo c'è bisogno di un minimo di conoscenza per gestirsi un server personale, ma ServerPlan mette a disposizione una grande quantità di macchine configurabili con un clic, sulla base di numerosissimi template, sia Linux che Windows, già pronti all'uso con i servizi più utilizzati, come MySQL e PHP.

macchine

A completare il tutto un sistema di monitoraggio del sistema e del credito estremamente flessibile, con tanto di app per iOS ed Android, così da tenere sempre il server sotto controllo. Molto importante è anche la possibilità di creare delle immagini snapshot di backup dell'intera macchina cloud, con i primi 100GB di memoria offerti gratuitamente.

cloudcomputing

Il servizio SuperCloud si dimostra veramente molto interessante e stiamo valutando di attivarlo anche per il nostro blog. Per maggiori informazioni e per usufruire della promo di questo periodo iniziale fate riferimento a questa pagina.