QuickTime X è con ogni probabilità il player più utilizzato su Mac OS X, i suoi pregi, oltre al fatto di essere pre-installato, sono nell'interfaccia pulitissima (durante l'esecuzione rimane solo il video) e l'estrema semplicità nel taglio e nell'esportazione di porzioni. Tuttavia è un po' "schizzinoso" e capita di non riuscire a riprodurre correttamente alcuni formati di file. L'utilizzo del plugin Perian risolve gran parte di questi problemi, ma di certo rimane un player piuttosto semplice. Inoltre anche abilitandolo alla lettura degli mkv e xvid con il suddetto plugin, basta un minimo errore nell'indice ed il filmato non viene letto. Questo è quello che intendo con "schizzinoso".

VLC è l'esatto opposto: interfaccia spartana ma digerisce praticamente qualsiasi file, oltre a possedere numerose funzioni avanzate. La carenza sul piano estetico è già molto nota agli sviluppatori, soprattutto in ambiente Mac dove non è possibile utilizzare le skin di terze parti personalizzando l'aspetto. Da tempo si vociferava di una nuova versione completamente riscritta ed ora la 2.0 è finalmente prossima al rilascio con una release candidate di pubblico dominio.

Download VLC 2.0.0 RC1

Il risultato è molto diverso da quel che mi aspettavo, sembra una sorta di iTunes "light", tra cui spicca l'interessantissima possibilità di usufruire facilmente dello streaming da sorgenti uPnP (di lato sotto "Rete Locale").

vlc-2rc

Una volta eseguito il video ci troviamo di fronte ad una grafica molto più minimale e pulita rispetto quella attuale e, nella zona in alto a destra, si nota la possibilità di attivare il FullScreen di Lion:

VLC

Tuttavia il primo approccio non è stato molto gradevole in quanto ho notato che la riproduzione di MKV e XviD sembra buona ma con dei semplici MOV generati dalla Nikon J1 (recensione) il codec impazzisce e mostra immagini quadrettate:

problemi-vlc

È ancora da molto poco che lo sto provando, per cui se siete interessati potete partecipare anche voi al testing e riportare la vostra esperienza. Ad esempio il classico cmd+/- per zoommare qui è stato utilizzato per la regolazione della velocità di riproduzione... strano!