La Apple TV, in particolare quella nera basata su processore A4 e una release modificata di iOS, può esprimere molte più potenzialità di quelle consentite da Apple e dal suo software di base. Per questo esistono hack come aTV Flash, di cui abbiamo parlato più volte. Oggi è uscita la nuova versione 1.3, per il ramo (black), quello dedicato proprio alle Apple TV di seconda generazione. Vediamo le principali novità che contiene.

A dire il vero, la novità principale è una e la si può vedere nello screenshot qui sopra: con la 1.3, aTV Flash è in grado di effettuare un backup del firmware della Apple TV. Il backup viene effettuato nel cloud, dunque non vi è necessità di alcun tipo di storage (ricordiamo che la Apple TV ha 8 GB di memoria flash, non menzionati nelle caratteristiche ufficiali, utilizzati e sufficienti solo per il sistema operativo). Noi italiani però apprezzeremo anche un'altra delle novità considerate minori dell'aggiornamento: l'aggiunta della nostra lingua a quelle supportate, assieme ad altre nuove entranti. Per il resto, tra le minor features di rilievo sono da segnalare il supporto ai sottotitoli SRT in multilingua, supporto ai capitoli nei contenuti multimediali (il funzionamento è simile a quelli contenuti nei DVD), comandi da remoto avanzati e alcuni cambiamenti grafici. Il changelog completo con tutte le novità e i bugfix effettuati, che qui non riportiamo per ragioni di spazio, è disponibile sul link posto a inizio articolo.

Per installare l'aggiornamento, basterà andare in Maintenance -> Manage Extras. Per chi è registrato sul sito dell'azienda produttrice, Firecore, può scaricare da lì i file necessari per l'update manuale.