Pochi sono gli utenti Mac che usano sistemi di messaggistica istantanea a non aver mai avuto a che fare con Adium: il client con l'icona del simpatico paperotto verde, principalmente utilizzato per il circuito Live Messenger/MSN ma valido anche per molti altri, evitando così il client ufficiale, un po' pesante e nemmeno aggiornato frequentemente. Qualche ora fa (da The Verge) è uscito un nuovo aggiornamento per Adium, che lo porta alla versione 1.5.

Due le novità principali di questa release: la prima è sul piano tecnico, con la riscrittura a 64-bit del software, ora ottimizzato per OS X dalla 10.6.8 in su. Fine della corsa per i PowerPC, dato che l'aggiornamento è disponibile solo per i Mac con processore Intel. Un'altra conseguenza del passaggio a 64-bit è la necessità di reinstallare qualsiasi plug-in per Adium che si fosse utilizzato sinora, in particolare quello relativo a Skype. La seconda novità è invece riguardante le notifiche: se da un lato troviamo il supporto per la recente versione 1.3 di Growl, dall'altro Adium implementa ora un sistema integrato, chiamato Mist. In questo modo anche chi non ha Growl potrà godere delle notifiche relative a conversazioni e cambiamenti di stato. Chissà che in un prossimo aggiornamento non arrivi anche il supporto al Centro Notifiche di Mountain Lion.

Al di là di queste due importanti novità, vi sono stati leggeri ritocchi a diversi elementi dell'interfaccia grafica, principalmente riguardanti le icone, e un bugfix generalizzato. Adium 1.5 è scaricabile direttamente dal sito ufficiale e installabile sovrascrivendo la versione precedente.