Dopo aver visto questa mattina le caratteristiche principali della Canon EOS 5D Mark III, andiamo ora a vedere tutti gli accessori che l'azienda nipponica ha preparato per il suo nuovo gioiellino, da The Verge. Una gamma iniziale che dovrebbe accontentare le maggiori esigenze che il possessore della EOS 5D Mark III potrebbe avere.

Iniziamo dallo Speedlite 600EX-RT. Successore del 580EX II, questo modello da 629,99 $ presenta un ricetrasmettitore wireless incorporato, che può essere usato per "telecomandare" e "coordinare" fino ad altri 15 Speedlite, distanti a un massimo di 30 metri dall'unità principale. Per quanto riguarda le altre caratteristiche, troviamo un range da 20 a 200 mm per lo zoom e numero guida 60. Per chi ha necessità di gestire un gruppo molto più vasto di 5D Mark III e di 600EX-RT, è disponibile come sotto-accessorio il ricetrasmettitore Speedlite ST-E3-RT, che consente di comandare contemporaneamente fino a 15 5D Mark III oppure fino a 5 gruppi di Speedlite 600EX-RT, ognuno composto da 15 unità. Il costo di questo ST-E3-RT è di 470 $.

Il battery grip BG-E11, fatto con gli stessi materiali in magnesio di cui si compone il corpo macchina, estende ulteriormente la longevità d'uso della 5D Mark III. È possibile inserire al suo interno due accumulatori Canon oppure 6 pile di tipo AA. Si aggiungono inoltre controlli per lo scatto in verticale, che consentono in quei determinati contesti una più agevole regolazione di autofocus, esposizione ed altri aspetti. Il BG-E11 arriverà a fine aprile al prezzo di 490 $.

Il Wireless File Transmitter WFT-E7A, invece, è un modulo Wi-Fi con supporto alle reti 802.11a/b/g/n. Consente non solo la trasmissione di immagini senza fili verso computer, TV e altri dispositivi, ma anche il controllo da remoto della fotocamera attraverso un qualsiasi browser. Per i contesti dove non è possibile utilizzare connettività wireless, una porta Gigabit Ethernet è comunque inclusa. Questo accessorio costerà 849,99 $ e sarà compatibile, oltre che con la 5D Mark III, anche con la 7D e la 60D.

Concludiamo, infine, con il GPS Receiver GP-E2, che aggiunge il geotagging a tutte le foto scattate con la EOS 5D Mark III. Basterà inserirlo nella presa USB della fotocamera, attendere l'aggancio dei satelliti e in qualche minuto sarà pronto ad operare. Tra i dati salvati, oltre alla posizione geografica, vi sono longitudine, latitudine, altitudine e orientamento, informazioni poi ritrovabili nell'EXIF della foto. Il ricevitore GPS è inoltre in grado di tracciare un vero e proprio itinerario di viaggio registrando tutte le tappe scatto dopo scatto. L'accessorio ha un costo di 390 $ e sarà disponibile da fine aprile, compatibile anche con la EOS-1D X.