Credo che, a prescindere dalla piattaforma, in pochi non abbiano mai avuto a che fare con quello che è diventato uno dei giochi più famosi degli ultimi anni: Angry Birds. I furibondi volatili che si lanciano in missioni esplosive contro i perfidi maiali verdi hanno fatto la fortuna della finlandese Rovio, che grazie alle ottime vendite del gioco, il quale vanta prezzi contenuti e ha anche versioni gratuite per le sue diverse varianti, ha un significativo tasso di crescita annuo in termini di ricavi. Tuttavia, ad oltre un anno dalla più recente uscita nella serie Angry Birds, si sentiva la necessità di cambiare un po' il gioco, se non nella sua forma principale quantomeno nelle ambientazioni e nell'impegno tecnico. Come riporta Macstories, dopo alcune precedenti indiscrezioni, il momento del cambiamento è giunto, con l'annuncio di Angry Birds Space.

Angry Birds Space già dal nome indica il nuovo campo di battaglia degli uccellacci di Rovio: lo spazio. Attrezzati per l'occasione con nuove armi alate, anche qui avremo uova da recuperare e nemici da uccidere con voli esplosivi, ma sul piano tecnico è stato dato molto risalto alla fisica e al realismo delle traiettorie prese dai volatili, che si ritroveranno in una situazione con gravità dipendente a seconda che si giochi nello spazio aperto oppure su vari pianeti. La gravità si potrà sfruttare a proprio vantaggio ma in certi casi potrà anche costituire una difficoltà in più, aggiungendo una maggiore imprevedibilità delle traiettorie e del raggiungimento degli obiettivi nel corso del gioco. Ben 60 livelli, più altri nascosti da sbloccare, aspettano gli utenti in questa nuova avventura galattica della serie Angry Birds.

Il titolo sarà rilasciato per iOS, Android, Mac e PC a partire dal 22 marzo, anche se il prezzo non è ancora stato annunciato. Considerato che la versione per iOS avrà gli acquisti in-app, è plausibile aspettarsi una modalità "freemium" con il download gratuito dell'app in versione base e la possibilità di sbloccare funzionalità a pagamento all'interno del gioco stesso. Per ulteriori informazioni rimandiamo al sito ufficiale del nuovo gioco e chiudiamo con il video-teaser rilasciato da Rovio, realizzato per l'occasione in collaborazione con un ingegnere della NASA: