Ormai tutti i Mac recenti, con esclusione del piccolo Air, possiedono un lettore di SD. Non si tratta di un'unità veloce, ma essendo già bell'e pronta la maggior parte di noi finisce per preferirla nel quotidiano per la sua comodità. Le Secure Digital sono indubbiamente divenute uno standard per le espansioni di memoria, sia nella versione a dimensione completa che nelle varianti "rimpicciolite", come Mini SD e Micro SD, che sono comunque compatibili con i medesimi lettori una volta inserite negli opportuni adattatori.

Se lo standard commerciale è indiscutibilmente quello, esistono anche numerose varianti con cui si può avere a che fare. Sony continua quasi sempre ad usare il doppio slot per SD e le sue Memory Stick, Fujifilm ed Olympus molto spesso adottano le xD e poi ci sono le Compact Flash che rappresentano lo standard per le fotocamere professionali. Per cui se avete un Mac meno recente e senza lettore di schede, una fotocamera di fascia alta o un qualsiasi apparecchio che utilizzi memorie diverse dalle SD, sentirete il bisogno di dotarvi di un Multi-Card Reader.

lindy-cardreader

Quello di Lindy mi ha attirato per la sua particolare e sinuosa forma, ma anche perché pur essendo incredibilmente piccolo (74 x 60 x 18mm) contiene gli slot per SD / SDHC / SDXC, xD, TransFlash, Memory Stick e Compact Flash. È grande poco più della metà di un iPhone ma ha porte su ogni lato per ottenere massima trasportabilità e praticità. Si collega al computer (Mac o PC) tramite un cavo USB lungo 1 metro e sfrutta la veloce Super Speed USB 3.0, di cui però gli utenti Mac non potranno avvantaggiarsi. Sui computer Apple attuali funzionerà regolarmente come USB 2.0, essendo totalmente retrocompatibile.

lindy-card-reader-cavo

Il cavo standard USB 3.0 è leggermente più grosso di quelli 2.0, ma questo in particolare è anche molto più rigido e, di conseguenza, difficile da "domare". Vi dico subito che se cercate un prodotto "da scrivania" questo non è adatto perché è impossibile farlo stare in posizione. È pensato per stare in verticale (come vedete nella prima immagine), ma appena si collega il rigido cavo la sua tensione lo fa ruotare e cadere su un lato. Il massimo dell'equilibrio che sono riuscito a raggiungere sfruttando le pieghe è questo:

lindy-cardreader-usb3

Provando ad utilizzare il cavo USB 3.0 molto più morbido di un altro dispositivo le cose sono migliorate, tuttavia il bilanciamento rimane sempre precario. Messe da parte le speranze di farlo rimanere in posizione sulla scrivania insieme agli altri accessori, ho iniziato a fare qualche test. La velocità di lettura si è subito dimostrata buona, anche se per sfruttarlo a dovere dovremmo attendere i prossimi Mac e le USB 3.0. Per valutarne la resa ho eseguito dei confronti con il lettore interno dell'iMac 21,5" del 2011 utilizzando le seguenti schede SD:

lindy-sdtest

Ho provato anche ad utilizzare una SanDisk Extreme Pro SDHC UHS-1 ma non viene supportata, almeno non con la connessione USB 2.0 che ho potuto testare sui Mac (forse richiede maggiore alimentazione). I risultati dei test hanno confermato la mia impressione iniziale con il Lindy che ha spuntato sempre valori superiori al lettore interno, con un picco di differenza per la SanDisk che registra prestazioni in lettura e scrittura vicine al doppio.

test-sd

voto 3,5Conclusioni
Il Multi-Card Reader USB 3.0 di Lindy ha molte frecce al suo arco. È incredibilmente piccolo, leggero e robusto ed avrebbe anche una linea decisamente graziosa. A rovinare tutto sul piano estetico ci pensa il cavo di collegamento, il quale è posizionato di lato in un punto in cui causa inevitabilmente il ribaltamento del dispositivo (e il fatto che sia rigido peggiora le cose). Comunque vista la sua compattezza rimane particolarmente utile per il trasporto, magari in accoppiata ad un MacBook dove non si deve avere a che fare con una disposizione "statica" e ordinata della scrivania. Dal punto di vista prestazionale, pur non avendolo potuto provare su Mac con USB 3.0 (dal momento che, per ora, non ne esistono) abbiamo riscontrato velocità sempre superiori a quelle del lettore di SD interno presente negli ultimi Mac. Ma oltre ad essere più rapido con le Secure Digital, offre il supporto per tantissime altre schede di memoria, in particolare per le Compact Flash molto utilizzate nell'ambito fotografico professionale.

Costi
Il prezzo di 32,20€ sul sito Lindy è adeguato considerando la SuperSpeed USB 3.0. Acquistandolo ora ci rimarrà anche in futuro quando acquisteremo un Mac più recente, ma già da subito fornirà prestazioni migliori del lettore integrato e supporto per tutti gli altri formati più utilizzati.

PRO
 Forma gradevole ed estremamente compatta
 Supporto per moltissimi formati
 Sfrutta fin da ora le veloci USB 3.0
 Offre buone prestazioni (sicuramente migliori di quelle del lettore integrato nei Mac)

CONTRO
 Il cavo rigido posizionato di lato rende impossibile il posizionamento verticale stabile
 Su USB 2.0 non supporta le SDXC UHS-1