Quanti di voi utilizzano il proprio MacBook con delle periferiche esterne, siano esse dispositivi di storage, display esterni, stampanti o quant'altro. Credo siate, anzi, credo siamo in molti. Personalmente, sul luogo di lavoro lo utilizzo “duro e crudo”, ma a casa mi piace stare comodo e sfruttare un paio di casse esterne, uno schermo esterno e la connessione ethernet, senza contare i vari dischi esterni per backup di Time Machine e dati. L'ideale sarebbe il Thunderbolt display, soprattutto in abbinamento agli ultimi MacBook. Tuttavia, ci sono ottime alternative sul mercato, e molti si rivolgono a queste, non potendo affrontare il quasi proibitivo costo (999€) del monitor Apple, per avere comunque prodotti di qualità.

Io rientro in quest'ultima casistica, e ogni volta che devo portarmi il Mac appresso in studio ho da staccare diversi cavi, riporli per non lasciare in disordine (specialmente quando è giorno di pulizie) e queste operazioni costano tempo. Una pratica soluzione sarebbe avere un unico cavo da staccare e riattaccare per avere tutto, un po' quindi come succede col Thunderbolt display, però ovviamente ad un prezzo più umano. L'idea è venuta in mente a molti, ma solo i ragazzi di Veritas Forge hanno pensato di realizzarla nel concreto, grazie anche alla potenzialità della piattaforma Kickstarter che sta ultimamente spopolando tra le varie aziende di tutto il mondo. Kickstarter è un progetto che permette alle aziende di poter raggranellare fondi per realizzare qualsiasi tipo di progetto ed avviarne la produzione.

Il progetto Kickstarter di Veritas Forge prende il nome di W1PPS e, come dicevamo, promette di dire addio ai grovigli di cavi che spesso affollano le nostre scrivanie. Da un lato, si ha la parte terminale dell'accessorio che va ad infilarsi in tutte le porte presenti nel nostro Mac. All'estremità opposta, invece, avremo un vero e proprio hub al quale poter attaccare invece i cavi che ci servono per utilizzare tutti i nostri dispositivi esterni. L'idea quindi è molto semplice, ma parecchio efficace: basterà quindi collegare/scollegare il W1PPS per avere a disposizione in un solo attimo display esterno, connessione via Ethernet, casse/cuffie esterne, tastiera USB, hard disk esterni, iPhone, stampanti, etc. Il WS1PP integra anche un connettore MagSafe, per poterci liberare anche del "peso" di portarci appresso sempre anche l'alimentatore.

Come dicevamo, al momento il progetto su Kickstarter è in fase beta e quindi i ragazzi di Veritas Forge sono ancora in fase di raccolta fondi. Chi volesse contribuire, può fare la propria donazione di $100 sulla pagina del WS1PP che gli garantirà, in caso di successo della raccolta fondi, il diritto a ricevere l'hub una volta entrato in produzione. Forse un po' caro, ma di sicuro successo.