Anche le applicazioni di terze parti iniziano ad adattarsi al display Retina del nuovo MacBook Pro. Il processo non sarà rapidissimo, basti pensare che ancora tantissime app per il nuovo iPad non lo sfruttano, ma, dopo un periodo di "avvio", si spera che gli aggiornamenti diventino più frequenti. Pochi giorni fa è stato il turno di VLC con la versione 2.0.2 ed oggi tocca a Sparrow che, con la 1.6.2beta, introduce anche il supporto per Mountain Lion ed il Centro Notifiche.

sparrow-mac-retina

L'aggiornamento del noto client di posta interessa sostanzialmente l'interfaccia, ora incredibilmente più definitiva con le immagini della GUI a dimensione doppia (di seguito screenshot al 100%):

sparrow-retina

Per quanto riguarda VLC, invece, si pone una questione diversa. I vantaggi derivanti dall'altissima risoluzione del display Retina non dovrebbero influenzare solo l'interfaccia ma anche i contenuti multimediali. Come Apple ci ha tenuto a sottolineare durante l'aggiornamento di Final Cut, ora è possibile visualizzare l'anteprima al 100% dei filmati in FullHD (1920 x 1080) in un riguardo che è solo una porzione dello schermo 2880 x 1800 (fatta salva la possibilità di mandarlo in fullscreen o scalarlo a piacimento).

Tuttavia sembra che ancora non sia stata decisa una strada unitaria per il comportamento delle applicazioni in merito a questo aspetto. Riproducendo un filmato in FullHD con QuickTime, con risoluzione impostata su "Best for Retina" questo non viene visualizzato con rapporto 1:1 ma ingrandito a 2x, subendo la stessa sorte delle interfacce non ottimizzate per il Retina. In pratica la sua occupazione viene calcolata come se l'area di lavoro fosse di 1440 x 900 e non di 2880 x 1800. La stessa cosa sembrerebbe succedere con l'ultima versione di VLC, dal momento che scegliendo la vista "Dimensione normale" (cmd+1) il video continua ad occupare tutto lo schermo. Tuttavia una seconda pressione abilita le corrette proporzioni rispetto il display Retina, anche se non adatta la finestra che rimane vuota per circa 3/4 dello schermo. In sostanza nessuno dei due fa ancora un ottimo lavoro ma con VLC, salvo qualche bug dell'interfaccia, si può iniziare ad intravedere la maggiore risoluzione:

retina-video

Resta da capire cosa deciderà di fare Apple con QuickTime X: mantenere i fattori di scala tradizionali o passare al Retina? Direi che la risposta dovrebbe essere scontata per cui non ci resta che aspettare che il player di sistema venga aggiornato... certo è che arrivare dopo un'applicazione di terze parti non ha scusanti.