Subito dopo la presentazione di Office 2013 per Windows, molti degli addetti ai lavori si sono posti il problema riguardo al se e al quando Office per Mac potrà beneficiare delle novità introdotte, come l'integrazione con Skydrive o la Ribbon Bar a scomparsa.

Mentre la prima funzionalità sarà integrata con un prossimo update di Office, che sarà rilasciato in una data non meglio precisata (un po' come il supporto al salvataggio automatico o a versioni in Lion, tanto atteso ma non ancora implementato...), la seconda potrebbe non vedere mai la luce: dapprima un portavoce di Microsoft e ora lo stesso Steve Ballmer hanno annunciato che non sono previsti rilasci di Office 2013 per Mac.

Cosa significa? Per Redmond non è più conveniente sviluppare Office:Mac oppure vuole combattere l'avanzata di Apple nel settore prosumer semplicemente sfornendola della suite standard del settore? Forse, nulla di tutto questo: Ballmer ha semplicemente dichiarato che non sono previsti rilasci di Office 2013 per OS X, non che non sarà più sviluppato alcun Office per noi utenti Apple.

Del resto i rilasci di Office:Mac sono stati da sempre programmati almeno un anno dopo quelli della controparte per Windows. Personalmente, non credo che Microsoft abbia tutta questa voglia di perdere una importante fetta di mercato e, anzi, se i rumors che si susseguono da mesi hanno un fondamento di verità, dovremmo presto poter toccare Word, Excel e PowerPoint dal nostro iPad.