Agosto si prepara a salutarci, lasciandoci però in dote le succulenti novità che sono e saranno presentate in questi giorni all'IFA 2012 di Berlino. L'evento tedesco è forse assieme al CES una delle migliori vetrine per il futuro dell'elettronica di consumo, dove le grandi marche si danno battaglia a colpi di annunci. La prima giornata berlinese ha visto protagoniste assolute Sony e Samsung, in particolare quest'ultima, che ha presentato una impressionante carrellata di prodotti. Smartphone, tablet, TV, ma anche fotografia, la quale non sarà però tra i temi toccati da questo articolo, necessariamente suddiviso in 2 parti: ad essa sarà dedicato un intero post nella giornata di domani, dato che entrambe le aziende, e non solo loro, si sono date da fare su quel versante.

Iniziamo da Sony: la casa giapponese, dopo la separazione consensuale da Ericsson, ha ridato linfa al suo settore smartphone. La serie Xperia, infatti, ora gode di tre nuovi modelli, T, V e J, in ordine di fascia di mercato.

L'Xperia T sarà un prodotto di punta, con display da 4,6" e processore dual-core da 1,5 GHz, un'accoppiata che consente la riproduzione di filmati anche in Full HD. Il comparto fotografico è dominato da un sensore da 13 Megapixel, con la funzionalità "sleep to snap" per passare rapidamente alla modalità di scatto. Presente la tecnologia NFC per effettuare non solo transazioni di pagamenti, come da primaria natura del protocollo, ma anche per scambiare dati ed effettuare il pairing con dispositivi wireless in modo più veloce rispetto a quanto offerto dal Bluetooth. In presenza di device compatibili, infatti, basta farli toccare una volta con lo smartphone Sony affinché siano pronti all'uso I colori disponibili al lancio saranno nero, bianco e grigio. L'Xperia V sacrifica qualcosa in termini di schermo, che passa a 4,3", ma guadagna la connettività LTE. Disponibile in colorazione nera, bianca e rosa, condivide il resto delle caratteristiche col T sopra descritto. A chiudere il nuovo trio ci pensa l'Xperia J, uno smartphone per la cosiddetta fascia budget, con display da 4" e fotocamera da 5 Megapixel. I modelli T e J avranno distribuzione globale a partire dal quarto trimestre dell'anno (dunque da ottobre in poi), mentre per l'Xperia V vista la presenza dell'LTE è altamente probabile un rilascio più localizzato che non includa l'Italia, ancora sprovvista delle reti mobili di nuova generazione. Nulla si sa al momento riguardo i prezzi, anche se è legittimo ipotizzare una vicinanza agli attuali costi delle serie che li hanno preceduti, gli Xperia S, P e U. Il sistema operativo di riferimento al lancio sarà Android 4.0, con aggiornamento a Jelly Bean in un momento successivo.

Non solo smartphone, per la famiglia Xperia: il brand si allarga anche ai tablet. Il modello S è il primo prodotto a inaugurare il cambio di rotta, ponendosi direttamente testa a testa nella fascia high-end delle "tavolette" con il sistema operativo Google.

Dotato di processore quad-core nVidia Tegra 3, l'Xperia Tablet S presenta un design molto simile al suo più diretto predecessore e aggiunge ulteriori migliorie, tra cui una costruzione waterproof (che sicuramente porterà a test pratici da varie testate per stabilire la veridicità dell'affermazione). Al di là di ciò, lato hardware non presenta particolarità di rilievo, con videocamera anteriore e possibilità di diventare un telecomando universale a raggi infrarossi come i precedenti tablet di Sony. Le maggiori attenzioni dell'azienda si sono concentrate sul software, dove Android è stato personalizzato in modo da avere una maggiore integrazione con l'ecosistema di servizi offerto. Da segnalare in particolare la presenza di una prima forma di multiutenza ufficiale, che consente di stabilire a quali impostazioni, dati e applicazioni un determinato utente può avere accesso. L'Xperia Tablet S sarà ufficialmente disponibile a partire dal 7 settembre, con capacità di 16, 32 e 64 GB. I prezzi americani si attestano tra i 399 e i 599 $, il che fa pensare a un cambio molto simile in Euro. Tra gli accessori pronti al lancio si segnalano una cover con tastiera integrata, soluzione simile a quella pensata da Microsoft per il Surface, e una più classica docking station da tavolo. Come per i nuovi smartphone, anche qui l'OS di partenza sarà Android Ice Cream Sandwich.

In realtà, questo Xperia non è stato l'unico tablet presentato da Sony. il Vaio Duo 11 è stato definito una sorta di ibrido, in quanto è pensato per combinare il meglio dei due mondi: l'input multitouch e quello più tradizionale con tastiera e trackpad.

Dotato di schermo Full HD da 11,4" con digitalizzatore (e due penne digitali a disposizione per sfruttarlo), questo convertibile presenta al suo interno un processore Intel variabile tra Core i5 e i7 a seconda della versione scelta. Anche la RAM e l'SSD sono variabili, con tagli rispettivamente da 4 e 8 GB e da 128 e 256 GB. Il Vaio Duo 11 è fornito con un'apposita docking station dotata di tastiera, la quale appunto consente di passare dalla modalità tablet pura a una più vicina a quella di un portatile. Pensato per il lancio in contemporanea con Windows 8, sarà disponibile a partire da fine ottobre, prezzi al momento non noti.

Alquanto particolare, invece, è il prossimo dispositivo: il Vaio Tap 20. Si tratta di un tablet da tavolo, e il numero nel suo nome anticipa le dimensioni del display: 20" (con la risoluzione di 1600x900, in tutta onestà un po' deludente per le aspirazioni del prodotto). Questo incontro tra tablet e computer all-in-one offre processori Intel Core i3, i5 e i7 a seconda della configurazione, e RAM fino a 8 GB. È presente pure la funzionalità NFC "One touch" già trattata assieme ai nuovi Xperia. La disponibilità di questo curioso dispositivo è prevista per fine ottobre, anche in questo caso in concomitanza con la nuova versione del sistema operativo Microsoft.

Chiudiamo la prima parte dedicata a Sony parlando della sua principale novità in ambito televisori. Una novità alquanto di peso, dato che si tratta del suo debutto nel mondo della risoluzione 4K (pari a 3840x2160), ancora tutta da scoprire.

Immagine da The Verge.

Questo Bravia da 84" racchiude al suo interno, oltre alle sopraccitate caratteristiche in termini di risoluzione, anche un intero sistema home cinema da 50 watt in grado di ottenere l'effetto 5.1 senza la necessità di apparati esterni. Non mancano le opzioni da Smart TV, così come il Wi-Fi e la possibilità di essere gestito tramite smartphone e/o tablet. Il nuovo gigante dei teleschermi non è un prototipo: sarà messo in vendita durante il periodo natalizio, a prezzi (molto probabilmente salati) ancora da definire. Concludiamo qui la parte relativa a Sony, ricordando che abbiamo lasciato volutamente in sospeso il discorso relativo alle fotocamere, che verrà trattato domani. A tra poco con la seconda e ultima porzione dell'articolo, tutta dedicata a Samsung.