A Cupertino l'attività su OS X, ultimamente, è frenetica. La 10.8.1 è attualmente in lavorazione, come dimostrano anche le recenti news sulle performance post-aggiornamento della batteria. Nel frattempo, nemmeno Lion è stato abbandonato, per il quale è in arrivo la 10.7.5. E se due rilasci contemporaneamente in sviluppo non possono bastare per gli ingegneri Apple, ecco che se ne aggiunge un terzo: come riporta Macrumors, ai tester è stato ufficialmente annunciato l'arrivo a breve delle prime build di prova di Mountain Lion 10.8.2.

Non deve stupire troppo, la cosa: dato l'alto numero di persone coinvolte nel team di OS X, la loro suddivisione in più sottogruppi consente di eseguire più compiti in parallelo, rendendo così più efficiente l'intera catena di sviluppo. Del resto, poi, il segno che si stia lavorando sulla 10.8.2 è anche indicativo della vicinanza temporale della prossima 10.8.1, la quale deve portare i primi bugfix necessari a correggere i problemi del rilascio iniziale. Pur non essendo possibile fare ipotesi precise, è plausibile tenere un occhio aperto nei prossimi giorni.

Cosa conterrà questa 10.8.2? Difficile a dirlo, ma un'idea ce la suggerisce Lion. Ancor prima del rilascio ufficiale, Apple aveva iniziato i lavori sulla 10.7.2, la quale era destinata ad aggiungere il supporto ad iCloud. L'aggiornamento arrivò il 12 ottobre 2011, in tempo per l'apertura ufficiale del nuovo servizio "sulla nuvola" di Cupertino. Quest'anno, con Mountain Lion la cosa non sembra essersi ripetuta, dato che le prime build di test della 10.8.1 sono state distribuite solo dopo l'entrata in commercio del sistema operativo. Se molto probabilmente le tempistiche sono cambiate, il discorso sul piano più tecnico potrebbe invece essere simile a quello dello scorso anno, con un update .2 destinato ad aggiungere una funzionalità a OS X. E la principale indiziata non può che essere l'integrazione con Facebook, per la quale al momento è disponibile solo una Developer Preview rimasta di fatto intonsa dal rilascio al WWDC di giugno. Considerato che la feature è stata promessa ufficialmente da Apple per l'autunno contemporaneamente a iOS 6, non stupirebbe se toccasse proprio alla 10.8.2 introdurla. Non ci resta che attendere la prima build per capire meglio sulla questione.