Sembra quasi che si siano date appositamente appuntamento oggi per scontrarsi, Google e Microsoft. La prima presenta i nuovi Nexus e Android 4.2, la seconda lancia ufficialmente Windows Phone 8. La presentazione è avvenuta a giugno e nel corso dei mesi successivi terminali di Samsung, HTC, ma soprattutto Nokia sono stati svelati. Gran parte delle funzionalità erano già state mostrate allora, ma alcune sono rimaste più in sordina, lasciate proprio per il fatidico day one.

Nonostante il cambio di kernel (maggiori dettagli al link di giugno più sopra), Windows Phone 8 non abbandona a sé stesse le 120.000 app già rilasciate per la precedente versione, dato che saranno comunque eseguibili affianco alle applicazioni native. Queste ultime avranno l'opportunità di sfruttare nuove funzionalità esclusive, diventando Live Apps, i cui aggiornamenti di stato vengono direttamente visualizzati in tempo reale nella schermata di blocco dello smartphone. In prima linea a riguardo non mancano Bing e Facebook, e sono solo gli inizi.

Altra funzionalità finora solo oggetto di alcuni report tratti dagli SDK per sviluppatori è Kid's Corner. Non si tratta certo della multiutenza, ma è comunque un controllo parentale configurabile in modo da dare ai propri figli accesso solo ad aree specifiche del sistema, come giochi, musica, video e altre a scelta dei genitori. È inoltre regolamentato l'accesso allo Store, in modo che non possano essere effettuati acquisti imprevisti, nemmeno in-app. Basta uno swipe a sinistra dalla schermata di blocco affinché i bambini possano entrare in uno spazio loro, separato da quello degli adulti e con homescreen da personalizzare (sempre a seconda del raggio d'azione concesso, come scritto sopra). La classica impostazione di un codice di sblocco permette di far sì che il piccolo che sta usando il terminale non possa entrare nella modalità di funzionamento completa.

Feature che aveva già ricevuto alcune attenzioni nell'evento di inizio estate, ma senza entrare troppo nei dettagli fino ad ora, è Data Smart. Si tratta di un sistema per il monitoraggio e la gestione del proprio piano dati, in modo da renderne l'uso più efficiente, almeno nelle intenzioni di Microsoft. In prossimità del limite è possibile intraprendere azioni per entrare in una sorta di "risparmio energetico" dei MB residui, avendo anche la possibilità di guardare i consumi delle singole applicazioni. Oltre a ciò, viene aggiunta una tecnologia di compressione delle pagine web tramite browser, già vista in altre soluzioni (incluso Nokia Xpress per Windows Phone, attualmente in Beta) ma finora una prima per l'OS di Steve Ballmer e Joe Belfiore. Queste funzionalità sono però controllabili dagli operatori telefonici, i quali dunque possono stabilire come abilitarle e quanto. Si spera quindi che il buonsenso tra i carrier italiani prevalga.

Tra le altre funzionalità minori su cui si è fatta luce oggi vale la pena citare Rooms, una sorta di mini-social network privato con i propri contatti. Note, foto, calendari e altro ancora vengono condivisi all'interno del gruppo, e chi ne è fuori non può avere accesso. Il servizio non sarà esclusiva di Windows Phone, dato che Microsoft ha affermato come anche gli utenti iOS sono i benvenuti. Nulla al momento, invece, per l'estensione della partecipazione ad Android. Infine, è possibile impostare l'upload automatico delle immagini scattate con la fotocamera sul proprio spazio SkyDrive e sui social network a cui si è iscritti. L'avvertenza qui è relativa alla qualità: per risparmiare banda viene caricata una versione della foto a bassa risoluzione. Quella originale dovrà essere necessariamente sincronizzata col computer.

Windows Phone 8, come già si sa, sarà esclusiva dei nuovi dispositivi in arrivo. Ad aprire il fronte in Italia sarà il Nokia Lumia 920 dal 12 novembre, il cui prezzo, un po' meno aggressivo del previsto, si aggirerà sui 599 €; lo smartphone finlandese sarà seguito dagli altri terminali previsti nel prosieguo del mese. Una chicca interessante, ma purtroppo solo statunitense, è la possibilità di avere un anno gratis del servizio di radio online Pandora (per il quale si parla di un rivale in arrivo nei prossimi mesi da parte di Apple). A parziale consolazione, sarà di interesse la promozione che fino al 10 gennaio 2013 dà la possibilità agli acquirenti del Lumia di ricevere il caricabatterie wireless. Per gli utenti Windows 8 e RT, i servizi di sincronizzazione con PC saranno garantiti da un'app gratuita disponibile nello Store. Nulla da segnalare, al momento, per quanto riguarda Windows Phone 7.8, il cosiddetto "contentino" che dovrebbe portare alcune nuove funzionalità anche ai terminali con la versione precedente. L'aggiornamento viene dato in arrivo tra alcune settimane, ma senza date più precise.

PS: parlando di Microsoft, abbiamo visto dagli articoli precedenti sull'argomento e pure dai canali social un certo interesse per una nostra opinione su Windows 8, sia per la competizione verso iOS e OS X sia più semplicemente nell'uso quotidiano, vuoi per l'uso in dual-boot su Mac vuoi per l'installazione su un secondo PC di casa, confrontandolo con l'esperienza offerta dal predecessore 7. Ci stiamo lavorando sopra, e nel corso di queste due settimane potrebbe arrivare qualcosa a riguardo. Gli aficionados del mondo Apple non devono preoccuparsi, però, non c'è da farci l'abitudine a queste iniziative occasionali: la nostra attenzione principale su OS X è e resterà inalterata.