Il nuovo iPod touch indubbiamente ha ricevuto un consistente numero di aggiornamenti hardware, rendendolo nuovamente al passo e stuzzicando i possessori del precedente, dopo 2 anni di poca attività eccetto l'introduzione del modello bianco lo scorso anno. Il bilancio, stranamente, non è del tutto positivo: con la quinta generazione si sono persi il sensore di luminosità ambientale e l'apposita auto-regolazione.

La mancanza è testimoniata anche dalla mancanza dell'apposita opzione per attivare o disattivare la regolazione automatica nelle impostazioni di iOS 6. Un rapido confronto sul sito Apple tra le specifiche del nuovo e del vecchio conferma definitivamente i sospetti avuti da Cult Of Mac e altri siti.

Appare incomprensibile questo piccolo, ma comunque avvertibile, downgrade. L'ipotesi predominante vede un tentativo da parte di Apple di avere maggior spazio interno per altro hardware e abbassare i costi di produzione. Essendo però un sensore ormai visibile anche nella fascia medio-bassa degli smartphone, appare difficile credere che a Cupertino si preoccupino di un risparmio non certo di grande portata. Si potrebbe anche credere alla decisione di design, ma anche in questo caso non vediamo il motivo di arrivare a questo compromesso, dal momento che il sensore era presente già dalla seconda generazione del dispositivo. Così è, però, e per chi ha acquistato il nuovo iPod touch conviene imparare rapidamente a far amicizia con le impostazioni per la luminosità, in modo da ottimizzare manualmente resa e consumi per goderselo al meglio.